Conto corrente: come risparmiare sul canone?

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Conto corrente, come risparmiare sul canone: la guida di SuperMoney

Il conto corrente è un prodotto che consente ai titolari di operare sulle proprie somme a fronte di un determinato costo. Questo varia in base all'offerta commerciale di ogni banca e può comprendere diversi tipi di servizi. SuperMoney propone questa guida per conoscere i costi del conto corrente e scoprire come risparmiare sul canone.

Canone del conto corrente: di cosa si tratta

Il canone è il costo al quale la banca vende il conto corrente ai suoi clienti. Questo può essere addebitato con diverse scadenze, a seconda delle disposizioni contrattuali. Solitamente viene conteggiato con frequenza mensile, trimestrale o annuale. La maggior parte dei conti correnti disponibili sul mercato rientra nei cosiddetti "conti a pacchetto", ovvero in quei conti che offrono un numero limitato o illimitato di servizi a  fronte del pagamento di un canone forfettario. Sono sempre più diffusi, inoltre, i conti online che azzerano il canone perché la gestione non passa dalle normali filiali ma tramite internet. Il canone rientra fra le voci conteggiate dall'ISC, l'Indicatore Sintetico di Costo, ovvero il documento che per legge correda ogni foglio informativo riportando nel dettaglio tutti i costi a carico del cliente (tasse escluse).

Canone del conto corrente: cosa comprende

I servizi solitamente inclusi nel canone sono quelle standard, come la consultazione dell'estratto conto, la carta bancomat, i bonifici e i prelievi. A questi possono aggiungersi anche la carta di credito, carte prepagate o, ancora, il portafoglio titoli. I dettagli in merito sono sempre specificati nelle condizioni contrattuali, così come viene indicata la possibilità di svolgere le medesime operazioni online, in filiale o presso gli sportelli bancomat.

Come risparmiare sul canone del conto corrente

A meno che non si scelga un conto online a zero spese (quindi anche a canone zero), il canone è una spesa obbligatoria. Tuttavia è possibile trovare quello che costa menoin relazione alle proprie abitudini bancarie. Se si usano spesso i servizi dell'istituto, conviene optare per i conti a pacchetto con canone forfettario, che comprendono il più alto numero di operazioni possibili (in alcuni casi anche illimitate). Tutte le informazioni utili per capire quale conto corrente sia più adatto alle proprie esigenze sono riportate nelle condizioni contrattuali e nei fogli informativi messi a disposizione dalle banche. Per un'analisi più efficace dell'offerta commerciale degli istituti, è bene affidarsi a un servizio di confronto di conti correnti.

Leggi tutti i commenti