>
>
Conto BancoPosta

Conto BancoPosta: è davvero il miglior conto corrente per te?

Poste Italiane
  • Confronta gratis Poste Italiane con le migliori banche
  • Scopri il conto corrente più conveniente
  • Richiedi online senza impegno
shaded bar

Conto corrente BancoPosta di Poste Italiane: scheda on line

Scopri cosa pensa la community:
Conto BancoPosta Poste Italiane: è davvero il migliore per te? | SuperMoney 3,33 su 5 in base a 6 valutazioni. 6 recensioni.
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci
su Google

Conto BancoPosta è uno dei conti correnti offerti da Poste Italiane, con un canone fisso e numerosi servizi a disposizione del cliente. Il prodotto non è più in commercio, ma i clienti che lo hanno già sottoscritto in passato possono continuarea utilizzarlo alle seguenti condizioni.

Conto BancoPosta di Poste Italiane prevede un canone di 30,99 € all’anno, cui si somma l’imposta di bollo pari a 34,20 € prevista per legge nel caso di giacenza media annua superiore ai 5.000 €. Nel caso di apertura di Conto BancoPosta nel corso dell'anno, il cliente pagherà soltanto i mesi di effettivo utilizzo del conto, al costo di 2,59 € al mese. Il canone di Conto BancoPosta include un numero illimitato di operazioni, libretto degli assegni, domiciliazione delle utenze, deposito titoli fino a 30 €, estratto conto cartaceo trimestrale e semestrale (per l’estratto conto mensile è necessario pagare 1 €). Conto BancoPosta non prevede alcuna spesa di apertura e di chiusura del conto corrente.

Con Conto BancoPosta di Poste Italiane non è possibile spendere più della cifra presente sul conto corrente. Per avere maggiore flessibilità, i clienti che hanno l'accredito dello stipendio sul conto possono richiedere il servizio Fido BancoPosta, che permette di ottenere un fido fino a 5.000 €.

Confronta Conto BancoPosta con le migliori tariffe sul mercato »

A Conto BancoPosta è associata una carta bancomat Postamat al costo annuale di 10 €, che permette di prelevare gratuitamente presso gli sportelli di Poste Italiane e presso gli altri bancomat a fronte di una commissione di 1,75 €. E’ anche possibile richiedere una carta di credito da associare a Conto BancoPosta, che prevede un canone annuo che varia a seconda della tipologia di carta scelta.

Conto BancoPosta può essere gestito attraverso gli sportelli Poste Italiane. E’ possibile inoltre attivare il servizio telefonico Pronto BancoPosta per ottenere informazioni su saldo e movimenti e pagare i bollettini postali.  I clienti di Poste Italiane possono infine attivare gratuitamente i servizi "BancoPostaonline" per consultare il proprio conto corrente, effettuare pagamenti e ricariche, richiedere l’estratto conto mensile gratuito on line e operare nel trading on line.

Conto BancoPosta: costi e rendimenti

  • Canone annuo: 30,99 €
  • Bonus: 0
  • Imposta di bollo: 34,20 €
  • Numero operazioni gratuite a trimestre: Illimitate
  • Spesa minima trimestrale: 0,00 €
  • Tasso interesse attivo: 0,00%
  • Minimo fruttifero: info 0,00 €
  • Tasso interesse passivo massimo:
  • 9,15%
  • Commissioni/costi in caso di sconfinamento senza fido
  • Per questa tipologia di conto corrente non è prevista la possibilità di sconfinamento in assenza di fido.

Conto BancoPosta: bancomat

  • Canone: 10,00 €/anno
  • Numero prelievi gratuiti presso altre banche: 0 anno
  • Commissione per prelievo presso altre banche: 1,75 €/prelievo
  • Massimale giornaliero: 600,00 €
  • Massimale mensile: 2500,00 €
  • Massimale giornaliero pagobancomat: 600,00 €
  • Massimale mensile pagobancomat: 1600,00 €

Conto BancoPosta: carte di credito

  • Possibilità di ottenere una carta di credito: Si
  • Canone annuale: 0,00 €

Conto BancoPosta: deposito titoli

  • Possibilità deposito titoli: Si
  • Costo per deposito titoli (titoli nazionali): 30,00 € anno

L'operatore

Tra i prodotti finanziari di Poste Italiane troviamo anche la linea BancoPosta, che comprende due tipologie di conto corrente.

leggi tutte le informazioni su Poste Italiane

Poste Italiane: schede prodotto

Conti correnti: le banche confrontate on line

Leggi tutti i commenti


Dopo tanti anni di fiducia verso il gruppo Poste Italiane ho detto basta. I servizi funzionanti per metà, le “carte bancomat” che di bancomat hanno ben poco, le limitazioni, l’home banking con gli orari di chiusura notturni, ho molteplici motivi dietro questa scelta e stamattina avevo preso un appuntamento per la chiusura del mio conto corrente in Posta ma ovviamente non sono riuscito a portare a termine l’operazione, vi spiego il perché e cosa c’è da fare per portare a termine una crociata burocratica tutta italiana. Il mio parlare male delle Poste Italiane è un appuntamento quasi fisso in questo spazio, eppure non c’è altro modo di definire un gruppo para-statale che tutto chiede e poco da rispetto ad una crescente concorrenza che è sempre pronta ad offrire di meglio e ad un prezzo decisamente inferiore. Come forse qualcuno di voi saprà (ma credo tanti altri no, ne sono quasi certo) il vostro conto corrente postale non è pari ad un conto corrente bancario, non almeno per ciò che riguarda i circuiti usati e gli accordi tra le banche. Vi risparmierò la saccenza, l’arroganza e la presunzione delle due operatrici che ho incontrato stamani allo sportello cercando di filtrare le informazioni più utili al cliente finale che vorrebbe aprire un conto o che magari si trova nella mia stessa situazione e vorrebbe chiuderlo. Cosa c’è da sapere? La carta di debito o Postamat “BancoPosta” non è vero bancomat come vorranno farvi credere (e ci hanno provato anche stamattina quando volevano chiedermi di non chiudere il mio conto). Chi accetta solo carte bancomat respingerà la carta BancoPosta, i self-service delle pompe di benzina in primis, impossibile fare rifornimento in autonomia e senza contanti negli orari di chiusura a meno di non avere una carta di credito accettata. Negli ultimi tempi a Milano avevo trovato una pompa di benzina Q8 abilitata circuito Maestro, l’unico modo di usare quella carta. E’ possibile che all’estero abbiate dei problemi nell’effettuare
05-ago-2014
Il tuo voto1

nn lo cambierei per nulla al mondo!
12-mag-2014
Il tuo voto5

Ma non posso pagare su google play con la carta bancoposta?
01-ott-2013
Il tuo voto3

mi trovo bene con il banco posta ma: il postamat non viene accettato da tutti i distribuzion benzina e spesse volte mi sono trovato in difficoltà non avendo contante disponibile
01-dic-2012
Il tuo voto3

Buono, anche se gli ultimi anni mi sembra essere diventato un po' più caro, sbaglio?
26-set-2012
Il tuo voto4

Bancoposta è fantastico, costa poco ed è facile da gestire. Io ce l'ho da anni e non ho mai pensato di cambiare.
23-set-2012
Il tuo voto4

Conti correnti: le ultime news

Conti correnti: come fare a risparmiare in 4 mosse

16-09-2013

Guida per risparmiare con i conti correnti: come fare per ridurre i costi dei conti correnti in 4 mosse

Supermoney News

Incentivi governo Letta: a chi sono destinate le agevolazioni dei contributi per il lavoro?

27-06-2013

Le agevolazioni introdotte dal Consiglio dei Ministri non sono destinate a tutti i neo assunti: chi ne beneficia?

Supermoney News

Nuovo Isee, maggiori controlli per i ricchi: in arrivo il "riccometro"

17-06-2013

Maggiori controlli, assegni ai figli e conti in banca: maggiore rigidità sui ricchi del nostro Paese

Supermoney News
Powered by Rating-System.com