Ferma e netta la posizione dell'Abi in merito al conto corrente: dal confronto sul costo del conto corrente - indicativamente 100 euro all'anno - il risparmio rilevato è maggiore rispetto alle diffusioni errate date a fine settembre a Bruxelles.


Il Presidente dell'ABI, Corrado Faissola, ha fermamente respinto le valutazioni della Commissaria Meglena Kuneva dopo aver effettuato un preciso e puntuale confronto sul costo del conto corrente e sul suo effettivo risparmio.
''Non solo il costo di questo servizio è già inferiore ai 10 euro al mese - afferma Faissola - ma dal confronto degli ultimi cinque anni il conto corrente ha visto una riduzione media di oltre il 27%''. In base ai dati facilmente confrontabili da qualsiasi utente nei motori di comparazione attivi sul web, sottolinea l'Abi, il costo di 107 euro per il conto corrente è di risparmio garantito. In linea con i dati calcolati dalla Banca d'Italia, inoltre, la crescita del numero dei prodotti il cui costo annuale, risultante dal confronto tra offerte di conto corrente, è addirittura inferiore a 100 euro.
''Le dichiarazioni riportate a Bruxelles - ha aggiunto il Presidente dell'ABI - fanno riferimento a modalità di confronto e a cifre errate, perché calcolate includendo servizi, come quelli di finanziamento che esulano dal conto e commissioni ormai superate. Il mercato del conto corrente, inoltre, è dominato dai conti a pacchetto, generalmente basati su un numero illimitato di operazioni. In Italia le banche sono convenienti e trasparenti''.


In questi anni, grazie al continuo confronto sul conto corrente, è stato impossibile non osservare quanto le banche italiane si siano attivamente impegnate sul fronte della trasparenza e della chiarezza adottando prezzi più chiari, contratti e condizioni più semplici, estratti conto facili da leggere, consulenza pre e post vendita sui prodotti finanziari, trasferimento automatico delle bollette e dei mutui per i cambi banca ed eliminazione di ogni altro eventuale ostacolo alla mobilità dei clienti. A garanzia di trasparenza bancaria, poi, sono stati anche stabiliti dei profili di consumo standard condivisi con le Autorità di regolamentazione che facilitano il confronto dei costi del conto corrente.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.