Conto BancoPosta Più nel confronto tra conti correnti attivi sul mercato, si delinea con funzionalità e servizi aggiuntivi. Nel dettaglio, la spesa di tenuta conto annuale è assimilabile tranquillamente a quella prevista per un conto tradizionale, comprese le spese e la quota annua previste per la carta Postamat.

Interessante, invece, la differenza prevista per la carta di credito correlata. Con conto BancoPosta Più, infatti, aggiungendo 30,99 euro si configura la possibilità di avere a disposizione una carta di credito che garantisce addebito nel mese successivo al saldo oppure dilazione rateale della spesa effettuata. Nel confronto tra conto corrente vantaggioso, però, la novità di Banco Posta è l'opportunità di azzerare i costi grazie al semplice utilizzo coordinato.

Accreditando lo stipendio o la pensione, per una cifra di almeno 700 euro mensili, o richiedendo eventualmente la domiciliazione delle utenze per la casa, gli oneri previsti per Conto BancaPosta Più passano da 72 euro a 30,99. Con l'utilizzo della Carta di Credito BancoPosta Più per un minimo di 4.800 euro annui, poi, anche la quota di adesione al servizio viene scontata portando a zero le spese di gestione del conto corrente.

Il confronto tra prodotti concorrenti è, però, sempre indispensabile, per valutare ogni opzione e l'intera gamma di condizioni e clausole correlate fino alla decisione del proprio conto corrente ideale, vantaggioso e mirato al risparmio personalizzato secondo le proprie esigenze di gestione del guadagno.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.