Come scegliere il conto corrente ideale? Oltre a un confronto indispensabile sulle caratteristiche contrattuali e sui costi di spesa, indispensabile conoscere le funzionalità distintive del prodotto finanziario, soprattutto nella quotata declinazione sul web.

Il conto corrente on line, a confronto tra prodotti finanziari di gestione economica, si delinea come un conto aperto e utilizzato esclusivamente via internet, senza possibilità di accesso fisico alla banca, agli sportelli, ai funzionari. In Italia, però, dal confronto tra proposte di conto corrente di differenti istituti bancari, si conferma che quasi l'intera gamma dei conti correnti è diventata ibrida.

I conti bancari attuali, infatti, consentono ai clienti sia di fare operazioni via internet, sia di rivolgersi allo sportello per parlare con un impiegato. I costi, però, sono correlati alle potenzialità del conto corrente in esame: stipendiare un funzionario allo sportello ha un costo per la banca che sarà nettamente inferiore quando sostituito da sezioni automatiche di supporto e informazione inserite nel sito della banca.

Nel confronto tra conto corrente, quindi, più il correntista è autonomo nella gestione del suo conto bancario on line, più la banca risparmia e maggiori sono i margini di risparmio sulle spese di gestione. Le banche, infatti, incoraggiano sempre di più le operazioni telematiche e sponsorizzano ogni declinazione di conto corrente on line, incentivandolo anche con allettanti vantaggi integrativi.

Sempre incoraggiato il confronto mirato: alti tassi di interesse, zero commissioni per operazioni in rete, nessuna spesa forfait di gestione, una gamma di benefici aggiuntivi per identificare il conto corrente online più adatto alle necessità di organizzazione e, perché no, di risparmio.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.