Il conto corrente è il prodotto finanziario più utilizzato dagli italiani, si stima infatti che oltre l'80% delle famiglie ne possieda uno (Fonte: Il Corriere della Sera ). Il caro vecchio materasso dove nascondere i risparmi non è più in auge perché sostituito dai conti correnti. Spesso però i consumatori si ritrovano a dover pagare spese di gestione del conto corrente molto alte.

Secondo un' indagine della Banca d'Italia, gli italiani spendono in media 114 euro all'anno per la gestione del proprio conto corrente. Una somma davvero alta se si pensa che spesso l'uso che si fa di questo prodotto si riduce a pochissime operazioni al mese.

Per questo i consumatori, attraverso confronti accurati, vanno alla ricerca di conti correnti senza spese e senza imposte di bollo. I conti correnti online ad esempio offrono costi competitivi includendo anche alcune operazioni gratuite da effettuare via internet, a fronte di un piccolo contributo mensile.

È possibile risparmiare sui costi di gestione del conto corrente, utilizzando canali differenti rispetto agli sportelli, come per esempio internet o il telefono. Questi servizi permettono di effettuare operazioni gratuite o a prezzi molto contenuti senza doversi spostare da casa. Inoltre si può scegliere di farsi inviare tutta la documentazione relativa al conto corrente, via internet attraverso il servizio di home banking.

Grazie al confronto si può effettuare la scelta del conto corrente in modo mirato, semplice e immediato, ottenendo il massimo risparmio sulle spese di gestione.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.