I conti correnti sono i prodotti finanziari più usati dalle famiglie italiane, in fondo chi non ne possiede uno? Abbandonato il caro vecchio materasso ecco spuntare come piccoli funghi i conti correnti. Sono stati pensati per tutti: famiglie, giovani e pensionati e da qualche settimana sono anche più trasparenti grazie all'intervento della Banca d'Italia.

Le banche e gli istituti di credito tendono ad offrire ai propri clienti prodotti personalizzati che si avvicinino il più possibile alle loro abitudini. Vi presentiamo due conti correnti nati da poco: Conto BancoPosta Più e Conto Corrente Sostenibile di Barclays.

Il nuovo conto corrente di BancoPosta elimina i costi di gestione e si ripromette di aumentare la qualità dei servizi. Non sono previste spese di tenuta e non c'è canone per la Carta Postemat - la nuova carta abbinata al conto - che consente di beneficiare di una doppia linea di credito con pagamento a saldo o rateale. Per chi già possiede un conto corrente di BancoPosta può richiedere l'apertura di Conto BancoPosta Più e il trasferimento di tutti i servizi già attivi senza dover cambiare numero di conto.

I nuovi conti correnti di Barclays invece offrono l'opportunità di avere una remunerazione elevata sulle giacenze e agevolazioni e sconti per chi decide di domiciliare il pagamento delle bollette di luce e gas. Il Conto Corrente Sostenibile permette ai nuovi clienti ( che lo aprono entro il 31 dicembre 2010 ) di ottenere un rendimento lordo del 3% sulla quota di giacenze che parte da 10 mila euro e arriva fino a 100 mila euro. Inoltre il cliente potrà usufruire di uno sconto pari al 50% sul canone mensile di gestione del conto corrente.

Scegliere il conto corrente adatto alle proprie esigenze è sempre più difficile, per questo è bene effettuare un confronto tra le diverse possibilità offerte dal mercato.
La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.