Aumenta sensibilmente la mobilità della clientela nel nostro Paese, soprattutto per quel che riguarda i conti correnti; i dati presentati dall'Abi in una nota ufficiale, rivelano che si è passati dal 7,68% del 2007 al 13,1% del 2009.
L'Associazione Banciaria Italiana sottolinea come i dati forniti dalla Banca d'Italia in materia di conti correnti lascino emergere dei risultati diversi rispetto a quelli che sono stati indicati dall'Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato (Antitrust).

In particolare, l'Abi ci tiene a precisare come vi sia stata in media una riduzione del 41% delle commissioni applicate sui conti correnti. Sono molte le banche che offrono la possibilità di effettuare il passaggio del conto corrente da una banca ad un'altra.Per effettuare il passaggio è sufficiente compilare un modulo di autorizzazione che permetterà alla nuova banca di pensare a tutti gli adempimenti necessari per chiudere il vecchio e aprire il nuovo conto corrente.

Il servizio è gratuito e, tra l'altro, permette di trasferire sul nuovo conto gli addebiti dei prestiti personali e dei mutui. Inoltre sarà possibile trasferire anche tutte le domiciliazioni delle bollette di luce, gas e telefono.Dopo aver ricevuto il mandato la banca si occuperà anche dell'accredito dello stipendio o della pensione sul nuovo conto corrente, del deposito titoli, il mutuo e tutto i servizi attivi sul vecchio conto corrente. Prima di scegliere un nuovo conto corrente è bene effettuare un confronto tra le diverse offerte presenti sul mercato bancario.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.