Vuoi aprire un conto corrente? Se la risposta è sì, preparati: dovrai sottoporti a scanner ottico, farti prendere le impronte digitali e rispondere ad un interrogatorio in piena regola. Se sarai promosso, potrai entrare in banca; altrimenti no.

E' ciò che potrebbe succedere nelle banche del futuro, con l'introduzione di una nuova tecnologia che arriva dalla Russia ed è già stata ribattezzata "bancomat della verità". Si tratta di uno sportello automatico dotato di poligrafo, una strumentazione utilizzata dai servizi segreti del Kgb per smascherare le menzogne dei sospettati: installato all'ingresso della banca, questo strumento servirà a selezionare gli utenti affidabili e tenere alla larga quelli bugiardi.

A Mosca il bancomat della verità è gia in uso e pare faccia miracoli: dopo aver identificato i clienti con impronte digitali e analisi delle pupille, la macchina interroga il potenziale cliente sulla sua situazione finanziaria: che lavoro fa, se ha eventuali debiti e così via. Il poligrafo registra le risposte e scopre chi mente dalle variazioni del tono di voce. Anche i più impercettibili segnali di nervosismo vengono smascherati, al punto che è impossibile ingannare lo sportello bancario.

Questa strumentazione russa non ha mancato di suscitare l'interesse degli istituti di tutto il mondo (specialmente di quelli americani), per i quali rappresenta una possibilità in più di contrastare le frodi e liberarsi dei clienti inaffidabili. Per i risparmiatori, però, si tratta di un ulteriore ostacolo all'accesso del credito: per aprire un conto corrente, ma anche per richiedere mutui, prestiti o carte di credito bisognerà passare un vero e proprio esame.

Per il momento, comunque, i clienti delle banche italiane possono stare tranquilli: per aprire un conto corrente non serve nemmeno andare in banca, è sufficiente connettersi al web e scegliere attraverso SuperMoney il prodotto più adatto alle proprie esigenze, confrontando quelli offerti dalle principali banche tradizionali e online.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.