Sono passati solo pochi giorni da quando la Commissione UE aveva emesso una raccomandazione in cui promuoveva l'inclusione finanziaria dei consumatori nel Mercato unico (news precedente), e già si torna a parlare di conti correnti. Dopo aver richiesto la garanzia di accesso ai conti correnti agli utenti della Comunità Europea, indipendentemente dal paese di residenza e dalla situazione economica, ora si discute in merito ad una maggiore trasparenza.

Da Bruxelles il monito è severissimo: "Se le banche non ci presenteranno una proposta di autoregolamentazione per aumentare la trasparenza, agiremo per via legislativa", ha dichiarato Michel Bernier, commissario al Mercato Interno. Al centro della questione ci sono i conti correnti bancari poco chiari, tant'è che, sempre in accordo con le dichiarazioni rilasciate da Bernier "gli europei non capiscono cosa viene prelevato dal proprio conto corrente, e la differenza di prezzo per lo stesso servizio è troppo elevata nei 27 Paesi Ue". I conti correnti registrano difformità di costo troppo troppo elevate tra un paese e l'altro: in Spagna, un conto corrente arriva a costare 178 euro, mentre in Bulgaria non supera i 27 euro. Barnier, inoltre, ha sottolineato che già nel 2010 aveva richiesto alle banche di presentare un codice di condotta più trasparente, ma le aspettative sono state disattese.

Gli istituti di credito, per porre rimedio alla situazione, hanno due mesi di tempo. Bernier è seriamente preoccupato per i cittadini europei che hanno un conto corrente in banca, perché devono decifrare estratti conto incomprensibili. "Se non fanno qualcosa entro metà settembre - ha affermato il commissario al Mercato Interno - agiremo per vie legislative al fine di aumentare la trasparenza e l'omogeneità".

Per non incappare in antipatici disservizi e trovare i conti correnti migliori che soddisfino le proprie esigenze, i consumatori possono avvalersi di SuperMoney, il portale che confronta i prodotti offerti da numerose banche e permette di trovare il conto corrente bancario più vantaggioso. Per aprire un conto corrente on line, ad esempio, con una somma di 1500 e profilo di operatività elevata con accredito dello stipendio sul conto, la scelta migliore, a costo zero, è conto arancio di ING Direct. Al secondo posto troviamo Conto Corrente Fineco, a soli 16 euro.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.