L'immagine degli italiani come popolo di "formiche", che amano mettere da parte i propri soldi pensando, magari, all'acquisto di una casa , è ormai un lontano ricordo. L'ultimo rapporto di Nomisma conferma ciò che i risparmiatori sanno già da un pezzo: di questi tempi in Italia risparmiare è davvero difficile. Nel 2010 il tasso di risparmio è calato al 12%, facendo scivolare il nostro Paese dietro Francia e Germania.

Oltre un italiano su due (54%) non è riuscito a tenersi da parte nemmeno pochi spiccioli nell'ultimo anno. Mani bucate? Non proprio. Il problema è soprattutto legato all'inflazione galoppante, all'instabilità sul lavoro e alle misure di risanamento fiscale: tutti fattori che non lasciano ben sperare per il prossimo futuro.

L'altra novità che emerge dalla ricerca di Nomisma è che il mercato immobiliare riscuote meno successo del solito tra gli investitori italiani, che preferiscono riporre il proprio denario in prodotti che diano un ritorno economico nel breve periodo. Pochi rischi e rendite certe, questa la parola d'ordine: anche per questo, negli ultimi anni, vanno per la maggiore i conti deposito. Chi vuole scoprire tutti i vantaggi di questi prodotti e valutare quali sono le migliori offerte sul mercato può utilizzare SuperMoney, che mette a confronto le offerte di numerose banche e trova il conto deposito migliore per ogni esigenza. Si va dai conti vincolati per 24 mesi, come ContosuIBL di IBL Banca, che offre il 2,95% netto (senza la possibilità di annullare in anticipo il vincolo) e Eurodeposit con il 2,77% netto (in caso di svincolo anticipato, vengono riconosciuti gli interessi maturati fino a quel momento); per i vincoli annuali, una delle migliori opzioni è il conto InMediolanum di Banca Mediolanum, che offre il 2,56% netto. Anche Conto Arancio di ING Direct e Conto Webank danno il 2,56% netto sui depositi annuali (l'offerta Conto Arancio è rivolta ai nuovi clienti fino al 17 agosto 2011; quella Webank vale per chi apre il conto deposito entro il 15 luglio 2011 e attiva la linea vincolata a 12 mesi entro il 5 agosto 2011). Per chi preferisce avere gli interessi in anticipo c'è infine il conto deposito CheBanca!, che per 12 mesi ha un rendimento del 2,19% netto.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.