Visto che il mercato azionario non offre, in questo periodo, alcun tipo di certezza, i risparmiatori scelgono sempre più spesso di affidare i propri soldi a strumenti di investimento meno rischiosi, come il conto deposito, come ha dimostrato un recente studio dell'Osservatorio SuperMoney. Ecco allora cinque ottimi motivi per scegliere questo prodotto-salvadanaio.

1)Innanzitutto i conti deposito rappresentano un investimento sicuro, perché sono garantiti dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi, che in caso di default della banca garantisce il rimborso ai risparmiatori fin oltre 100 mila euro.

2)In secondo luogo, i conti deposito offrono buoni rendimenti, anche superiori al 4% lordo. Il tasso di interesse applicato dipende dalla durata del vincolo scelto dal cliente: maggiore sarà il tempo in cui i risparmi restano depositati, più alto sarà il rendimento garantito.

3)Il terzo vantaggio dei conti deposito è la loro semplicità di apertura e di gestione: la maggior parte dei depositi possono essere aperti attraverso una semplice procedura on line e possono essere gestiti tramite l'internet banking.

4)In più, i conti deposito hanno costi ridottissimi, spesso anche pari a zero, e non sono soggetti al super bollo sui dossier titoli introdotto dalla manovra finanziaria.

5)Infine, i conti deposito sono destinati a diventare ancora più convenienti, grazie all'aliquota unica al 20% sulle rendite finanziarie che scatterà nel 2012. Attualmente i conti deposito sono tassati al 27%, in futuro il prelievo fiscale scenderà al 20%, garantendo rendite ancora maggiori ai risparmiatori.

Per avere una panoramica sui migliori conti deposito attualmente offerti dalle banche italiane basta utilizzare il servizio di confronto di SuperMoney. Attualmente, alcuni dei prodotti più convenienti sono i conti deposito di CheBanca!, IBL Banca, Webank, Iwbank, Eurodeposit di PrivatBank e conto arancio di ING Direct.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.