La turbolenza dei mercati porta la maggior parte degli investitori a domandarsi dove è meglio parcheggiare la propria liquidità : tra le opzioni con rendimenti interessanti e rischi limitati ci sono i BoT e i conti deposito.

I BoT semestrali venduti all'asta nei giorni scorsi garantiscono un rendimento anno netto del 2,28%. Per attirare clienti, le banche devono adeguarsi ai tassi offerti dai titoli di Stato, lanciando sul nuove offerte a tassi vantaggiosi sui conti deposito. Questi prodotti salvadanaio stanno riscuotendo successo crescente tra i consumatori, perché offrono un compromesso ideale tra rendimento, sicurezza e flessibilità.

Attualmente, molte banche offrono già sui conti deposito tassi netti superiori a quelli dei BoT a 3 e 6 mesi, a condizione di mantenere i soldi vincolati per un certo periodo. Maggiore è la durata del vincolo, più alta sarà la retribuzione degli interessi. Nel caso in cui il depositante abbia bisogno di svincolare i soldi in anticipo (ammesso che il contratto glielo permetta), il rischio è di mandare in fumo l'intero rendimento del conto deposito, o buona parte, accontentandosi del tasso base.

Al contrario, il BoT è liquidabile più facilmente, anche se bisogna tenere in considerazione le commissioni applicabili sulla vendita. Un altro aspetto di cui tener conto è il prelievo fiscale, che per i Bot è pari al 12,5% sul titolo di Stato, mentre per i conti deposito passerà dal 27% al 20% dal 1 gennaio 2012, grazie all'introduzione dell'aliquota unica sulle rendite finanziarie (i titoli di Stato fanno eccezione).

Attenzione anche al super bollo sui dossier titoli in vigore dal prossimo anno: i conti deposito ne sono esenti, mentre i BoT saranno soggetti al rincaro rispetto agli attuali 34,2 euro annui per importi superiori ai 50mila euro.E sul fronte sicurezza? I conti deposito sono garantiti fino a 100mila euro dal Fondo interbancario di tutela dei depositi(Fitd), il BoT soltanto dalla solvibilità del Tesoro.

Per avere una panoramica sui migliori conti depositi attualmente disponibili sul mercato, e tenere sotto controllo un eventuale aumento dei tassi di interesse, è possibile utilizzare il servizio di confronto di SuperMoney: tra i conti più redditizi sul mercato, attualmente, conto arancio di ING Direct, banca pioniera nei conti deposito, ContosuIBL di IBL Banca, conto Rendimax di Banca Ifis, conto InMediolanum di Banca Mediolanum e conto CheBanca! che retribuisce gli interessi in anticipo.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.