L'amato conto deposito continua la cavalcata verso il successo assoluto nel mercato del risparmio. Così, dopo aver conquistato e fidelizzato numerosi clienti in fuga dalle Borse e dai Titoli, il conto deposito, ottima soluzione per conservare il proprio denaro contando su rendimenti sicuri e un alto livello di trasparenza, si lancia alla conquista delle piccole realtà.

Queste caratteristiche, un tempo assicurate dai Buoni Ordinari del Tesoro, da sempre considerati la soluzione ideale per i piccoli risparmiatori, appartengono anche al conto deposito, soprattutto nella sua versione on line. I dati, emersi da un'analisi condotta da ING Direct, la banca diretta più grande del mondo, hanno evidenziato che a Bergamo e provincia, gli abitanti in possesso di un conto deposito sono in netto aumento.

Considerando il quinquennio 2006-2011, l'incremento di correntisti è del 64%, superando i 23 mila clienti. Oltre alla certezza dei rendimenti, l'offerta di conti deposito on line è sempre più gettonata dai risparmiatori italiani per la competitività dei costi: le banche on line abbattono le cifre perché non hanno gravosi costi di gestione filiale e personale da gestire.

La nuova tassazione sulle rendite finanziarie (tra cui anche conti deposito) dall'attuale 27% al 20% a partire dal 1° gennaio 2012, ha dato nuovo vigore alla sottoscrizione di questo prodotto. Inoltre, la costante evoluzione delle banche on line promette sviluppi futuri davvero interessanti: tutte le operazioni standard generalmente svolte in filiale, saranno effettuate in modalità self-service.

E, se le credenze popolari dipingono il cliente tipo di una banca on line come un giovane appassionato di internet, i dati di mercato smentiscono il luogo comune: una porzione crescente di utenti over 50 è orientata verso banche e conti deposito on line. In accordo con i dati emersi da SDA Bocconi per ING Direct, la banca on line fa proseliti in ogni fascia di età: il 35% ha tra i 18-30 anni, il 32% tra i 31-40enni, il 19,3% tra i 40-50 e il 14% è conquistato dagli over 50.

I risultati, avvallati anche da ABI e GFK Eurisko, mettono in luce che, pur concentrandosi maggiormente tra i "tech-addicted" (33,3%) e coloro che utilizzano internet per l'e-commerce (40,5%), i clienti della banca on line si distribuiscono in maniera trasversale, accorpando anche altre categorie: chi si tiene informato sulle tecnologie (25,7%); chi le sperimenta dopo qualche tempo (14,4%); ma anche chi si dichiara indifferente o addirittura "allergico" alle tecnologie (complessivamente il 26,7%).

Se siete indecisi su quale prodotto di risparmio scegliere, potrete avere una panoramica aggiornata sui conti deposito - conti deposito vincolati e liberi - attualmente offerti dalle banche italiane, grazie al servizio di confronto di SuperMoney. Al momento, alcuni dei conti deposito più convenienti sono i conti deposito di CheBanca!, IBL Banca, Conto InMediolanum di banca Mediolanum,Webank, Iwbank, Eurodeposit di PrivatBank, Conto Rendimax di banca Ifis e conto arancio di ING Direct.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.