Internet è ormai entrato nelle nostra vita quotidiana e la gestione dei conti correnti on line un'abitudine sempre più diffusa soprattutto tra i giovani. Secondo i dati resi noti dal 45^ Rapporto Censis sulla situazione sociale italiana, più della metà degli italiani naviga in internet quotidianamente, mentre tra i giovani la percentuale sale, raggiungendo il 90%. Si naviga in rete per i più svariati motivi, ma soprattutto per cercare informazioni, per cercare lavoro, per effettuare i pagamenti delle bollette e per consultare mappe stradali, ma anche per accedere ai servizi di home banking, legati alla gestione del conto corrente. L'home banking costituisce infatti la terza (22,5%) tra le attività più svolte tramite il web dopo la ricerca e l'ascolto di musica (26,5%): questo significa che anche nel nostro Paese si sta diffondendo l'abitudine a gestire le operazioni bancarie tradizionali dei conti correnti tramite il web.

Per i giovani, per cui essere connessi a internet è più che una semplice abitudine, ma un vero e proprio stile di vita, è evidente che la possibilità di effettuare pagamenti, ricevere i saldi del conto corrente e in generale poter controllare la situazione del proprio conto tramite internet, è preferibile rispetto a quanto accade coi conti correnti tradizionali, per cui è necessario recarsi presso gli sportelli della banca di riferimento. Sempre più giovani, infatti, attratti dalla comodità e dalla convenienza dei servizi sul web, aprono conti on line e quindi utilizzano di frequenza i servizi di home banking.

Con il servizio di confronto di SuperMoney i giovani che vogliono aprire un conto corrente on line possono valutare le offerte migliori proposte dalle banche. Vediamo quali sono le proposte migliori per un giovane di trent'anni con 7000 euro sul conto corrente, che gestisce completamente tramite il web il proprio conto. L'offerta più vantaggiosa è rappresentata da conto corrente Fineco che permette un rendimento di circa 28 euro, in quanto ha 35,2 euro di spese annue e un saldo di interessi attivi che corrisponde a 63,5 euro. Al secondo posto troviamo Conto Corrente Arancio, che con spese annue di 20 euro e un saldo di interessi di 21,6 euro permette un rendimento finale di 1,6 euro.