I conti deposito stanno in questo periodo accontentando sia i risparmiatori che le banche: i primi perché possono mettere da parte i propri risparmi senza metterli a rischio, ottenendo allo stesso tempo rendimenti molto più alti rispetto a quelli dei conti correnti, le seconde, invece, perché attraverso le entrate di nuovi capitali possono in parte alleviare la sete di liquidità delle loro casse in questo periodo.

Tra i conti deposito, i conti vincolati, cioè che mantengono le somme bloccate per un determinato periodo, sono quelli che offrono maggiori possibilità di guadagno ai risparmiatori: dall'inizio dell'anno i conti deposito vincolati a 12 mesi hanno visto i loro tassi quasi raddoppiare, passando dal 2,6% a tassi che oramai superano il 4%. Se poi si rinnova il vincolo a 24 mesi i rendimenti possono crescere ancora e arrivare a toccare il 4,8% lordo. Inoltre, la tassazione che entrerà in vigore dal primo gennaio rende ancora più convenienti i conti deposito, perché l'aliquota si abbasserà dall'attuale 27% al 20%.

Le banche hanno puntato sui conti deposito vincolati per poter avere a disposizione più liquidità nelle loro casse, quindi tendono a scoraggiare la possibilità di ritirare le somme depositate prima dello scioglimento del vincolo, riconoscendo dei tassi inferiori a chi decide di svincolarle in anticipo. Generalmente, in caso di svincolo anticipato, vengono riconosciuti i rendimenti base del conto deposito libero (tra l'1 e il 2,5%), oppure vengono applicate delle penalità. Ogni istituto bancario può però comportarsi come meglio crede, applicando una propria politica alla gestione dei conti deposito e dei loro eventuali svincoli.

La continua necessità di liquidità e l'atteggiamento "prudente" degli italiani nei confronti dei depositi troppo lunghi, sta sempre di più spingendo le banche a venire incontro alle esigenze dei clienti, permettendo loro delle opportunità di svincolo più convenienti rispetto ai classici conti deposito vincolati. Secondo un sondaggio effettuato da Banca Ifis sugli oltre duemila fan della pagina Facebook del conto deposito Rendimax, il 68% degli interpellati ritiene fondamentale, al momento dell'apertura di un conto deposito, la possibilità di svincolarlo in qualunque momento senza perdere tutti gli interessi maturati. Per questo motivo proprio Banca Ifis ha deciso di mettere sul mercato un nuovo conto deposito: Rendimax like. Rendimax like, lanciato oggi sul mercato, è un conto deposito libero che mantiene alti tassi di interesse: il tasso è infatti del 4,25% lordo e il titolare può prelevare la somma depositata (anche parzialmente) quando vuole, a condizione di prenotare le somme con 33 giorni solari di anticipo.

Anche PrivatBank mette a disposizione un conto deposito con la possibilità di svincolo anticipato, Eurodeposit, che permette di ritirare il deposito anticipatamente (soltanto per intero), ottenendo tutti gli interessi maturati fino alla rescissione del contratto.

Per conoscere le migliori offerte di conti deposito attualmente sul mercato e scoprire le condizioni degli svincoli dei conti deposito vincolati è possibile utilizzare il servizio di confronto conti deposito di SuperMoney, che permette di valutare le offerte di molte banche e di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.