Dal 2007 al 2010 la ricchezza delle famiglie è calata del del 3,2% circa: oltre 20mila euro in meno dal picco di 380mila medi a famiglia toccato prima della crisi. Lo certifica l'ultima indagine della Banca d'Italia sulla ricchezza delle famiglie. Si fanno largo in questo quadro i conti deposito: particolari conti correnti bancari pensati specificatamente per chi ha una somma di denaro da mettere da parte e da investire allo stesso tempo, grazie ai buoni rendimenti derivanti dagli elevati interessi che si hanno sul deposito stesso. Il conto deposito è un conto offerto sia da banche tradizionali che da banche online. Si caratterizza per l'elevato rendimento, la comodità di gestione e la libertà di poter disporre dei propri depositi in qualsiasi momento.

Il nuovo Governo ha cercato di rispondere alle tensioni sul suo debito pubblico con una serie di riforme, di cui una è quella che ha riguardato l'imposta di bollo, che da gennaio colpisce su base proporzionale le comunicazioni relative ai prodotti e agli strumenti finanziari, anche non soggetti a obbligo di deposito, con aliquota dello 0,1% annuo per il 2012 che salirà allo 0,15% annuo a decorrere dal 2013. Sono esentati i fondi pensione e quelli sanitari. Cosa accadrà su conti correnti e conti deposito? I conti correnti sotto i 5 mila euro sono esentati dall'imposta di bollo, mentre sopra questa cifra prevedono un bollo invariato pari a 34,2 euro. Per quanto riguarda i conti deposito, nella grande maggioranza dei casi è la banca a farsi carico dell'imposta di bollo, che non viene addebitata al cliente: la Manovra Monti non fa cenno ai conti deposito, per cui si presume che il Governo non abbia voluto introdurre alcuna novità su questi prodotti. Di fronte a queste novità, diventa conveniente trasferire la liquidità dai conti correnti inutilizzati sui conti deposito, che hanno rendimenti più elevati a fronte di spese di gestione più contenute. Un altro vantaggio dei depositi è la nuova aliquota sulle rendite finanziarie, che dal primo gennaio 2012 è passata dal 27 al 20%.

Essendoci una vasta scelta di conti deposito, può essere utile confrontare il maggior numero di offerte proposte dalle banche con l'aiuto del servizio di comparazione offerto da SuperMoney, che permette di valutare tassi di interesse e promozioni proposte dalle banche e di trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.