Il Forex, cioè il mercato di valute estere, non è certo un mercato "nuovo": esiste infatti da almeno due secoli, tuttavia per molti è un mercato ancora sconosciuto e che solo la diffusione di internet ha reso facilmente accessibile. Molti nuovi investitori, attirati dalle possibilità di guadagno e dalla facilità di accesso, grazie alle numerose piattaforme on line che offrono servizi di brokeraggio per i privati, si stanno avvicinando al Forex. Spesso però non si conoscono le differenze tra il mercato azionario, quello che tutti comunemente leghiamo agli investimenti e il mercato Forex.

Anzitutto il Forex, contrariamente a quanto accade nel mercato azionario, è aperto 24 ore al giorno, perché unisce le sessioni di apertura delle varie Borse del mondo, 5 giorni la settimana, mentre i mercati azionari hanno un preciso orario di apertura e di chiusura. Chi opera nel Forex, dunque, può investire con una maggiore libertà di orari e seguire le tendenze del mercato con più libertà rispetto a quanto accade nel mercato azionario perché non c'è una regolamentazione centralizzata.

Un'altra importante differenza tra Forex e mercato azionario è costituita dal costo delle commissioni. Le commissioni sulle transazioni sono infatti presenti nel primo, mentre non ci sono nel Forex. Questo rappresenta sicuramente un fattore di convenienza, soprattutto per i cosiddetti "day traders" che effettuano molte operazioni sul mercato Forex. Infine, cosa estremamente rilevante soprattutto per i nuovi investitori, è il fatto che nel Forex non si può perdere più della somma investita, mentre nel mercato azionario si può rischiare di perdere delle somme molto più elevate di quelle con cui si è partiti.

Considerati questi vantaggi, i nuovi traders devono comunque fare molta attenzione a come operare nel Forex, essere pazienti e conoscere attentamente le dinamiche del mercato affinché i propri investimenti procurino loro dei guadagni. Il Forex è infatti un mercato molto dinamico, per cui l'attenzione e la conoscenza appaiono essenziali.