Il Forex, il mercato internazionale di valuta estera, rappresenta il mercato finanziario più grande al mondo e anche nel nostro Paese sta registrando una crescita media annua elevata, pari al 30%. Questo dato mostra come il Forex sia un mercato che sta conoscendo una vera e propria fase di ascesa; si tratta di un mercato a cui tutti possono accedere, compresi i piccoli investitori, perché può anche non richiedere investimenti elevati.

L'elevata diffusione del Forex trading tra investitori privati ha sollevato il problema della trasparenza e della tutela degli investitori, fattori per altro importantissimi in un mercato come il Forex che può comportare enormi guadagni come anche grandi rischi per i suoi traders. Per salvaguardare la sicurezza delle operazioni dei singoli investitori, gli operatori esteri che hanno favorito l'entrata del Forex nel nostro Paese e gli scambi sui contratti per differenza (Contract for differnce Cfd) hanno deciso di promuovere la nascita di un'Associazione italiana broker Forex e Cfd. L'obiettivo principale di questa associazione dovrebbe essere la sensibilizzazione e la cooperazione con le autorità regolamentari sulle tematiche relative al funzionamento del mercato e il raggiungimento della trasparenza per i traders.

Gian Paolo Bazzani di Saxo Bank, che ha preso la presidenza dell'associazione (in alternanza con Alessandro Capuano di Ig Markets), ha affermato: "Intendiamo coinvolgere la Consob, le associazioni dei consumatori e anche i media, in un tavolo di lavoro che promuova nuove regole rivolte a una piena trasparenza del mercato stesso e alla tutela degli investitori".

Ciò che si prefigge questa associazione è anzitutto il rispetto delle regole anche nel mercato italiano, che ha il maggior numero di operatori (tra autorizzati e non autorizzati) nell'Europa continentale. All'associazione hanno aderito fin ad ora anche Activtraders, Cmc Markets, Fxcm e Xtb. Tutti i broker non autorizzati verranno esclusi dall'associazione che, attraverso un preciso codice deontologico di comportamento degli operatori, vuole fare in modo che la comunicazione sugli strumenti a disposizione del trader e il loro funzionamento sia sempre trasparente e corretta.