Con le nuove norme sulla tracciabilità dei pagamenti previste dalla manovra "Salva Italia", il denaro contante è destinato nei prossimi mesi a essere utilizzato sempre meno. La soglia dei pagamenti con denaro liquido, che non dovrà superare i 1000 euro, andrà a modificare le modalità di pagamento non solo di tutte le pensioni sopra questa cifra, ma anche quelle di molti stipendi.

Questa limitazione all'utilizzo del contante darà una spinta alla diffusione dei pagamenti elettronici e per molti significherà l'apertura di un conto corrente. L'utilizzo di queste forme alternative di pagamento ha l'obiettivo di facilitare il controllo di un numero molto maggiore di transazioni di denaro e dovrebbe servire allo Stato per combattere in modo più valido e serio il fenomeno dell'evasione fiscale.

Il ricorso al contante per il pagamento di molti tipi di stipendi in Italia risulta ancora molto diffuso. Nel settore di pagamenti privati, come ad esempio nei rapporti da lavoro domestico o in alcune piccole imprese, la liquidità appare come lo strumento più utilizzato per la gestione delle retribuzioni.

Il decreto "Salva Italia" di fatto va a modificare le regole stabilite dall'articolo 1277 del Codice civile, che definivano le possibilità di pagamento degli stipendi relativi ai lavori svolti (che possono essere subordinati o parasubordinati). Secondo questo articolo, i pagamenti potevano avvenire indifferentemente con contanti o attraverso degli accrediti su conto corrente, a seconda della volontà del dipendente. Ora che l'alternativa alle banconote à diventata l'unica possibilità di pagamento per gli stipendi superiori ai mille euro, il datore di lavoro dovrà per forza effettuare dei bonifici bancari o consegnare un assegno al lavoratore, mentre il dipendente che non possedeva un conto corrente dovrà provvedere ad aprirne uno.

In attesa di conoscere quelle che saranno le offerte delle banche per i conti correnti base a zero spese, destinati a coloro che sono in condizioni economiche svantaggiate, chi deve aprire un conto corrente può comunque cercare di risparmiare sulle spese del conto, orientandosi sui conti correnti a zero spese già offerti dalle banche. Per conoscere le migliori offerte sul mercato, il servizio di comparazione SuperMoney può essere uno strumento facile e veloce per confrontare i conti on line e i conti correnti tradizionali offerti da numerose banche sul mercato.