I conti deposito continuano a riscuotere grande successo tra i risparmiatori. Gli ultimi dati resi noti da un'analisi relativa alla città di Bologna di ING Direct, la banca diretta più grande al mondo, confermano questa tendenza, mostrando una preferenza dei risparmiatori per i conti deposito on line. Nel periodo compreso tra il 2006 e il 2011, il numero di persone che hanno aperto un Conto Arancio nel capoluogo emiliano è aumentato del 64%, arrivando a raggiungere i 23.000 clienti.

Questi ottimi risultati registrati a Bologna sono solo uno dei tanti esempi di successo ottenuti dai conti deposito, che negli ultimi mesi sono stati un vero e proprio cavallo di battaglia di tutti gli istituti bancari. In un momento di incertezze dei mercati e di mancanza di soldi nelle casse, i conti deposito hanno rappresentato, e rappresentano tutt'ora, una buona possibilità per le banche di recuperare liquidità e allo stesso tempo un buon modo per i risparmiatori per mettere da parte i propri soldi, ottenendo dei buoni rendimenti. Per i depositi vincolati, in particolare quelli a 12 mesi, le banche offrono ancora dei tassi molto elevati, che superano anche il 4% lordo, arrivando a toccare il 5% per i depositi più lunghi.

Nell'ultimo periodo, l'abbassamento dei rendimenti dei BoT e la nuova tassazione sui conti deposito, che ha visto scendere l'aliquota dal 27% al 20% a partire da gennaio 2012, ha reso questi ultimi ancora più competitivi rispetto agli altri strumenti di investimento sul mercato. Attualmente i rendimenti dei conti deposito sono ancora molto alti, per cui rimane un buon momento per aprirne uno per chi volesse farlo.

Per essere sempre aggiornati sulle offerte di conti deposito sul mercato e sui tassi di interesse offerti dalle banche, i risparmiatori possono far riferimento al servizio di comparazione di SuperMoney, che mette a confronto molte offerte di conti deposito permettendo a ciascuno di trovare quella più adatta a sé.