Il mercato Forex in questi giorni mostra una moneta unica piuttosto forte. Nelle ultime settimane, come si è letto anche nel "FX Weekly Update" preparato da Audrey Childe-Freeman, Global Head of Currency Strategy di J.P. Morgan Private Bank, la risoluzione positiva della situazione greca e quindi il ritorno a una situazione stabile rispetto alla crisi dei debiti sovrani, sta rafforzando l'euro che sulle piazze asiatiche. La moneta unica ha toccato i massimi da due settimane nei confronti del dollaro che, invece, risulta essere la valuta più debole al momento.

Sul fronte orientale i trader Forex guardano alle decisioni della Banca centrale giapponese che potrebbe protendere per una mossa espansiva, seguendo la scia di quanto fatto già il mese scorso. Per questo motivo gli investitori Forex sono sulla difensiva rispetto allo yen che ha fatto registrare una performance negativa, scivolando ai minimi da 5 mesi sull'euro ed è vicino anche al minimo da 11 mesi rispetto al dollaro.

Ora l'euro appare supportato dalla situazione contingente, ma le idee dei traders potrebbero anche cambiare direzione a breve. Intanto si aspettano anche le nuove lezioni politiche in Grecia che dovrebbero avvenire in aprile. Ma il mercato Forex sembra essere ancora distante da questo evento.

Riguardo all'euro, infine, dopo aver toccato un picco bisettimanale sul dollaro a 1,3283, intorno alle 7,45 l'euro avanza dello 0,4% sul biglietto verde a 1,3273 da 1,3223 della precedente chiusura.