Per gli investitori nel mercato Forex questi ultimi mesi sono stati un periodo di continua tensione e incertezza per il futuro dell'euro. L'instabilità non solo economica, ma anche politica di alcuni Paesi dell'Eurozona (in particolare Grecia, Portogallo e Italia) hanno di fatto tenuto col fiato sospeso tutti i mercati finanziari che spesso hanno giocato al ribasso, colpiti da un generale clima di pessimismo.

Lasciata alle spalle con successo l'operazione dello swap greco nelle scorse settimane e con rischi di contagio (per il Portogallo) più lontani dopo gli interventi della Bce a favore delle banche europee, ora sembra essere "il momento di tornare a focalizzarsi sui dati macro, in particolare su quelli dell´Eurozona". Questo è quanto si trova nel "FX Weekly Update di preparato da Audrey Childe-Freeman, Global Head of Currency Strategy di J.P. Morgan Private Bank".

Per quanto riguarda questa settimana, i trader Forex hanno gli occhi puntati sugli indici Pmi, che saranno annunciati giovedì in versione preliminare. Per questi ci si attende che "Sia l'indicatore relativo il manifatturiero che quello dei servizi sono attesi in rialzo anche se ancora al di sotto della doglia dei 50 punti, quindi su livelli coerenti con uno scenario di moderata recessione".