SuperMoney
NUMERO VERDE 800 032424

Conto deposito: Arancio, CheBanca! Santander, picco al ribasso

-

Molti istituti di credito hanno recentemente rivisto al ribasso gli interessi dei propri conti deposito. Tali prodotti, però, sono ancora in grado di mantenere

immagini

Conto deposito: prodotto ancora apprezzato I tassi, comunque, superano l'inflazione

Esiste una forma di investimento molto apprezzata nel nostro Paese: stiamo parlando dei conti deposito. Ormai tutti gli istituti bancari hanno messo a punto depositi con caratteristiche specifiche, per venire incontro alle esigenze di risparmio dei cittadini. Tali prodotti possono essere soggetti a un vincolo temporale e prevedono dei tassi d'interesse ancora appetibili, nonostante i recenti cali dovuti alla "boccata d'ossigeno" causata dall'erogazione di liquidità agli istituti e messa in atto dalla Bce (Banca centrale europea). Ma andiamo a vedere cosa è cambiato nello specifico.

Che Banca! ha previsto un ribasso per i propri conti deposito vincolati. Ora i riconoscimenti sono: 2,60%, 3% e 3,50%, rispetto ai passati tassi lordi pari al 3% per prodotti vincolati 3 mesi, 3,30% per 6 mesi e 4% per 12 mesi. Anche Conto Arancio di ING Direct offriva, fino a qualche settimana fa il 4,20% lordo per somme vincolate 12 mesi, mentre ora prevede il 3,50% lordo. Inoltre, la banca olandese ha abbassato anche il tasso base (riconosciuto per le somme non vincolate) del suo conto deposito: dall'1,5% all'1,25%.

Il picco verso il basso dei depositi riguarda anche l'istituto Santander, che ora prevede per somme depositate 12 mesi (inferiori a 150mila euro) il 3,75% lordo, mentre in precedenza era pari al 4% e il 4,25% (per somme superiori ai 150mila euro), prima era pari al 4,50%. Sono scesi di 0,25 punti anche gli interessi sui vincoli a 3 e 24 mesi.

Il "may-day" continua e coinvolge numerose altre banche: Websella 3,00% per i vincoli di 6 mesi (prima era il 3,50%) e il 4% per 18 mesi (prima era il 4,50%); WeBank 3,25% per depositi vincolati 12 mesi (prima era il 3,50%) e 3,50% per 18 mesi (prima era pari al 4%) e Banco Popolare di Vicenza con il suo Deposito SemprePiù: 4% per 12 e 18 mesi (in precedenza erano pari al 4,35% e 4,5%).

Non resta che prendere atto di questa tendenza generale al ribasso per i conti deposito anche se, in quasi tutti i casi i tassi d'interesse lordi superano comunque il livello d'inflazione che si aggira intorno al 3,3%. Prodotti che restano, quindi, appetibili e ricercati sul mercato. Da segnalare, infine, che esistono depositi che non hanno minimamente ritoccato al ribasso gli interessi, come Rendimax di Banca Ifis, che arriva a offrire fino al 5,10% lordo per somme vincolate 730 giorni.

TAG conto deposito , conto deposito vincolato , chebanca! , conto arancio , interessi conto , webank

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento