Ha preso il via ieri la Trading Competition che vedrà impegnati fino a settembre gli studenti gli studenti dell'Università Bocconi di Milano. L'iniziativa, organizzata dall'Associazione BSCI (Bocconi Students Investment Club), è realizzata in collaborazione con Saxo Bnak, banca danese specializzata nei servizi di trading on line con clienti in tutto il mondo, che ha fornito una piattaforma per la realizzazione della gara.

Tramite la piattaforma SaxoTrader 2.5, gli studenti partecipanti possono accedere ai mercati finanziari internazionali e operare col Forex, con Azioni, CFD, Opzioni e Futures, per un totale di 27.000 strumenti finanziari. La competizione è iniziata ieri, durerà quattro mesi e si concluderà il 14 settembre. Una volta finita la gara verrà eletto un vincitore. Una giuria formata da professori dell'Università e dai vertici di Saxo Bank valuterà in base a tre variabili, la performance assoluta, la strategia di investimento e il money management. Il vincitore avrà la possibilità di affiancare in un'esperienza diretta Massimo Salezze, Head of Sales Trading di Saxo Bank. Grazie alla trading competition, inoltre, Saxo Bank potrà trovare nuovi talenti che avranno la possibilità ai essere inseriti nel suo organico. Gian Paolo Bazzani, CEO di Saxo Bank, ha commentato l'avvio dell'iniziativa con queste parole: "La partnership con l'Università Bocconi, e in particolare con l'Associazione BSCI, ci consente di fare un ulteriore passo in avanti nel nostro progetto di diffusione della formazione finanziaria e di individuare gli studenti più talentuosi, che possano occupare delle posizioni all'interno della nostra azienda. E ha aggiunto: "È importante che gli studenti abbiano la possibilità di mettere in pratica quanto appreso sui libri e nelle aule. Sappiamo che alcuni di loro sono già appassionati di trading, cosa che rende l'atmosfera della gara ancora più competitiva e stimolante".