Hai meno di 30 anni e vuoi aprire un conto corrente? Sicuramente la prima cosa che farai sarà cercare informazioni su internet. La buona notizia è che su internet puoi anche restarci, anzi ti conviene restarci. I migliori conti correnti per gli under 30, infatti, sono quelli online. Vediamo perché.

Gestione via internet

I conti correnti online si attivano e si gestiscono via internet, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Basta accedere alla propria area clienti per effettuare gratuitamente bonifici e monitorare i movimenti del conto e delle carte ad esso collegate. Tutti i documenti, come ad esempio l'estratto conto, vengono inviati via email senza costi aggiuntivi.

Zero spese

Quasi tutti i conti correnti online non prevedono costi di apertura, gestione e chiusura. L'unica spesa che potresti pagare è l'imposta di bollo di 34,20 euro (dovuta per legge per le giacenze superiori ai 5.000 euro). Tieni d'occhio le promozioni delle banche però, perché spesso questa tassa è azzerata (ovvero se ne fa carico la banca).

Carta bancomat

E' inclusa nelle offerte di tutte le banche. Non paghi nessun canone e puoi attivare servizi di SMS Alert per avere la massima sicurezza sulle spese. Alcuni istituti di credito (tra cui IWBank), non avendo filiali, permettono anche di prelevare illimitatamente in tutti gli sportelli bancomat dell'area Euro senza commissioni.

Carta prepagata

Difficile che tu possa permetterti una vera e propria carta di credito (almeno per ora) e forse non ne hai neanche un vero bisogno. Però acquisti spesso online, quindi ti serve una carta prepagata ricaricabile. La maggior parte dei conti correnti online, come Conto ZeroNet di Banca Popolare dell'Emilia Romagna, ne offre una a costo zero. Puoi ricaricarla tramite i servizi online della tua banca e seguirne, allo stesso modo, i movimenti. E' comunque possibile richiederne una senza aprire un conto.

Accredito stipendio

Non sarà altissimo, ma da qualche parte dovrai pur metterlo. I pochi conti online che hanno costi di gestione solitamente ne prevedono l'azzeramento se versi ogni mese lo stipendio.

Ricariche e pagamenti

Devi ricaricare il credito del cellulare e non hai voglia di andare in tabaccheria o in edicola? Devi pagare il MAV delle tasse universitarie ma non vuoi andare in banca? Niente paura, sei titolare di un conto corrente online: puoi fare tutto questo dal tuo pc (vedi, per esempio, il conto corrente Che Banca!).

Domiciliazione utenze

Per approfittare dell'offerta adsl devi poter pagare con RID (Rapporto Interbancario Diretto, praticamente l'importo della bolletta viene scalato direttamente dal tuo conto corrente)? Se hai un conto online non devi rinunciare: la domiciliazione delle utenze è possibile, ed è anche gratuita nella maggior parte dei casi, come per il Conto WeBank.

Mobile banking

Sempre più istituti di credito, come ad esempio ING Direct con il suo Conto Arancio, forniscono il servizio di mobile banking, per gestire il proprio conto anche attraverso app per smartphone.

Risparmio

Se sei bravo e riesci anche a mettere da parte un po' di soldi, puoi optare per quei conti correnti online, come quello di Fineco, che sono collegati a un conto deposito. Potrai trasferire lì le somme risparmiate e guadagnarci anche con gli interessi.