Ultimi giorni per aprire un conto corrente sul quale sarà disposto l'accredito della pensione. Scade il 30 settembre, infatti, la fase transitoria di tre mesi durante la quale i pensionati hanno ancora potuto ricevere gli importi dovuti in contanti o tramite assegno di traenza.

Ricordiamo che il provvedimento riguarda soltanto le pensioni superiori ai 1000 euro, in ottemperanza allo stop al contante sopra questa cifra per ogni tipo di pagamento, come indicato nel Decreto Salva Italia.

Dal primo ottobre, in assenza di un conto corrente intestato al pensionato, l'Inps tratterrà le somme dovute. L'importo sarà versato solo dopo che verrà comunicato il codice IBAN del conto, bancario o postale, all'Istituto previdenziale. Non saranno concesse ulteriori proroghe per l'adeguamento alle nuove normative.

Tutti gli istituti di credito e Poste Italiane hanno inserito nella loro offerta commerciale il cosiddetto conto base, destinato al pagamento della pensione. Questo conto non prevede costi d'attivazione né di gestione e consente un numero limitato di operazioni. Un'alternativa più pratica al classico conto corrente, inoltre, sono le carte conto dotate di codice IBAN.