I conti deposito vincolati sono generalmente quelli che offrono le rendite migliori, a patto però di bloccare i propri risparmi per un certo periodo di tempo (da 1 mese fino a massimo 36 mesi). Ma cosa succede se si volesse prelevare il denaro prima della scadenza del vincolo?

E' chiaro che prima di vincolare i propri risparmi è bene avere la certezza di non trovarsi nella condizione di dover utilizzare le somme depositate fino alla scadenza prevista. Ci sono, infatti, banche che assicurano guadagni molto elevati, ma non prevedono alcuna possibilità di prelievo anticipato.

Altri istituti di credito, invece, consentono di prelevare in anticipo tutto o parte del deposito prima del termine, ma a patto di pagare delle penali o rinunciare agli interessi maturati fino a quel momento. Questo, ad esempio, è il caso di Time Deposit di Barclays, ma anche della maggior parte degli istituti. Migliori le condizioni previste da IWBank o CheBanca!: chi ha aperto un conto deposito in una di queste due banche, può svincolare le somme depositate prima del previsto, a patto di ricalcolare gli interessi maturati al tasso base.

Il consiglio, dunque, è sempre quello di valutare con attenzione tutte le condizioni del conto che si desidera aprire, soprattutto se si tratta di un deposito vincolato. Oltre al guadagno promesso, è bene valutare la durata del vincolo temporale sulle somme e la possibilità di estinguere anticipatamente il deposito. Solo così avremo la certezza di scegliere il deposito più adatto alle nostre esigenze.