A partire dal primo gennaio sono entrate in vigore alcune novità per i titolari di libretti postali. Purtroppo bisogna segnalare, anche grazie all'intervento di molte associazioni a tutela dei consumatori, che Poste Italiane non ha provveduto ad informare correttamente i suoi utenti seguendo tutte le procedure appropriate previste dalla legge. Infatti, proprio grazie alla segnalazione di Altroconsumo, si fa notare che vi è stata in questa circostanza mancanza di trasparenza. Inoltre l'associazione a tutela dei consumatori ha provveduto a sollecitare Poste Italiane affinché si attivi per adeguarsi alle condizioni previste dalla legge.

I titolari di libretti postali quest'anno dovranno quindi fare i conti con alcune novità che sono state introdotte: il titolare del libretto potrà effettuare prelievi in contanti presso qualsiasi ufficio postale soltanto per importi non superiori a 1.000 euro. I prelievi con un importo maggiore di 1.000 euro, invece, potranno essere effettuati soltanto recandosi presso l'ufficio postale in cui è stato aperto il libretto.

In alternativa, è necessario presentare la Carta libretto postale, che viene rilasciata gratuitamente su richiesta del titolare, e che opera sul circuito Postamat. Inoltre c'è da tenere presente che i prelievi per un importo superiore a 1.000 euro sono possibili soltanto per coloro che posseggono libretti nominativi e non per quelli al portatore, che invece non possono, stando a quanto impone la normativa, avere comunque un saldo pari o maggiore di 1.000 euro.

Queste variazioni delle condizioni contrattuali dovrebbero avvenire, stando a quanto prescrive la legge, mediante una comunicazione personale con un preavviso di almeno 60 giorni. In questa circostanza, invece, l'utente è venuto a conoscenza delle variazioni solo quando queste erano già entrate in vigore. Ed è proprio per questo motivo che Altroconsumo si è scagliata contro Poste Italiane perché nel più breve tempo possibile modifichi le condizioni contrattuali cosi da adeguarsi a quanto previsto dalla legge.