Cesare Ponti, presidente della banca milanese "Cesare Ponti" che dal 2005 fa parte del Gruppo Carige, presenta l'innovativa app IoPonti- unica nel suo genere in Italia, che consente ai clienti della Banca private di pianificare meeting virtuali con il proprio private banker attraverso iPad, Iphone, o computer.

Andrea Ragaini, Ad della banca, intervistato per la newsletter Bancaforte.it, prosegue che «Banalizzando si potrebbe dire che è un sistema di videoconferenza», «ma in realtà si tratta di uno strumento con forti aspetti di novità nella gestione delle esigenze della clientela e che allo stesso tempo cambia profondamente l'organizzazione dei processi aziendali».

IoPonti ha il vantaggio di permettere al cliente di avere un confronto diretto con il proprio private banker da ovunque si trovi. La piattaforma sviluppata permette infatti di organizzare un vero e proprio appuntamento, che si fissa 24 ore prima, per consentire al private banker di arrivare preparato alla riunione lavorando sulle esigenze del cliente. Si tratta quindi di un collegamento web anziché fisicamente dal "vivo". Un appuntamento che però offre la massima comodità per il cliente che può interfacciarsi con la banca attraverso una comunicazione criptata e riservata, quindi assolutamente sicura.

Durante la riunione il private banker è visibile grazie alla webcam, mentre il cliente può decidere se partecipare in modalità solo audio o anche video. Durante la conference, cliente e private banker, possono condividere in video documenti, che possono essere gestiti in modo interattivo. Il sistema permette inoltre, di allargare la partecipazione, attraverso remoto, ad altri operatori della banca che possono fornire un contributo importante alla riunione. Il private banker fa da pivot del sistema, invitando alla riunione gli ulteriori partecipanti che saranno forniti di un link con codice di accesso. Un'opzione di collegamento multiutente sfruttabile anche dal cliente che può decidere di far intervenire il fiscalista, l'avvocato o il commercialista, che a loro volta saranno invitati dal private banker.

Anche la banca ne trarrà vantaggi in termini di tempi, infatti è stato calcolato che per gli spostamenti si "perde" in media il 35% del tempo, che potrà così essere utilizzato per offrire servizi migliori. Ma i vantaggi maggiori restano per i clienti, soprattutto per quelli più lontani dalle filiali. Gli ideatori dell'app ritengono che almeno all'inizio si avvicinerà alla modalità della web conference soprattutto la fascia più giovane della clientela e confidano altresì di attrarre nuovi clienti.

È possibile scaricare l'app gratuita IoPonti dall'Apple store, se si desidera utilizzare il servizio via iPad o via iPhone, mentre se lo si utilizza via computer l'accesso avviene direttamente attraverso la casella di posta elettronica dedicata che ogni cliente della banca ha a disposizione, conservando le credenziali di accesso che usa per gli altri servizi personalizzati della banca.