BancoPostaPiù è il conto corrente di Poste Italiane, attivabile fino al 31 dicembre 2013, che consente con semplici operazioni, di azzerare il canone mensile. È questo il modo utilizzato da BancoPosta per premiare i clienti che hanno deciso di scegliere il prodotto "BancoPostaPiù" .

Il canone annuo del conto è pari a 48 euro, un canone unico di 4 euro al mese che comprende anche una carta di debito Postamat Maestro .

Il tasso creditore annuo lordo è del 3% in promozione per i Conti BancoPostaPiù che risultano aperti nel periodo dal 1°gennaio al 30 giugno 2013, per il calcolo degli interessi si fa riferimento all'anno civile. E' prevista una "soglia di remunerazione" pari a 5.000 euro, al di sopra della quale è applicato il tasso di interesse in promozione.

Affinché si possa azzerare il canone mensile devono verificarsi congiuntamente questi 2 requisiti:

L'accredito mensile di uno stipendio o della pensione, o in alternativa far pervenire un bonifico in entrata di almeno 700 euro,

e la presenza di almeno 2 dei seguenti eventi:

  • domiciliazione utenze (addebito utenza nel corso del mese di riferimento o nel mese precedente);
  • secondo accredito dello stipendio o della pensione
  • carta di credito BancoPosta Più, carta di credito BancoPosta Classica, carta di credito BancoPosta Oro (addebito importo relativo all'estratto conto nel mese);
  • telepass (addebito fattura nel corso del mese di riferimento o nei due mesi precedenti
  • obbligazioni Poste Italiane regolate sul mercato primario (possesso rilevato nell'ultimo giorno del mese di riferimento)
  • mutuo BancoPosta (addebito rata nel mese)
  • prodotti assicurativi Poste Vita Ramo I e piano di previdenza integrativa Poste Vita (addebito premio ricorrente nel mese)
  • fondi BancoPosta Piano Accumulo Capitali (addebito rata nel mese)

Chi possiede già un conto BancoPosta, per poter azzerare il canone mensile deve avere introdotto almeno 1 prodotto nuovo rispetto ai 6 mesi precedenti al 1 gennaio 2013.

Per chi possiede già una carta di credito BancoPostaPiù al 31/12/12, per annullare il canone sarà sufficiente che sul conto siano presenti:

  • un accredito dello stipendio o della pensione (di qualunque importo) oppure un bonifico in entrata di almeno 700 euro nel mese;
  • una domiciliazione di utenze nel mese di riferimento o nel mese precedente;
  • un addebito dell'importo relativo all'estratto conto della carta di credito nel mese.

Poste Italiane offre comunque un portale aggiornato in cui i potenziali clienti possono scegliere autonomamente e con tranquillità il conto corrente più adatto alle proprie esigenze