Già da diversi anni Webank, banca operativa solo su internet appartenente al gruppo Banca Popolare di Milano, si fa notare per il suo conto deposito, tra l' altro già vincitore di alcuni premi e riconoscimenti di categoria per le sua caratteristiche; vediamo allora quali sono i rendimenti per i diversi periodi di vincolo proposti.

Specifichiamo subito che il titolare del conto deposito Webank è tenuto a pagare l' imposta di bollo, la nuova mini patrimoniale che si calcola in percentuale dello 0,15% sulle somme depositate (se oltre i 5000 euro): Webank infatti non è tra le banche che pagano tale onere fiscale al posto del cliente; comunque questo è anche un conto deposito libero, cioè che consente lo svincolo del denaro prima del termine col pagamento di interessi di base: tuttavia i rendimenti proposti per chi rispetta il periodo di vincolo sono tra i migliori per tale tipologia di conti.

Attualmente Webank propone le seguenti durate di vincolo con questi tassi di interesse lordi annui (per ottenere il netto occorre sottrarre il 20% di tasse, oltre alla su citata imposta di bollo):

  • deposito di 3 mesi: tasso lordo annuo del 2,25%
  • deposito di 6 mesi: tasso lordo annuo del 2,75%
  • deposito di 12 mesi: tasso lordo annuo del 3,00%
  • deposito di 18 mesi: tasso lordo annuo del 3,50%

In caso di svincolo anticipato, il conto deposito Webank offre, nella versione libera, un tasso base dell' 1,10% lordo annuo.

E' richiesto che venga associato a tale conto deposito anche un conto corrente per il versamento delle somme.