I conti deposito offrono tassi di interesse vantaggiosi e più alti rispetto a quelli offerti da un conto corrente standard e sono assicurati dal fondo interbancario di tutela dei depositi. Si tratta in sintesi di un conto corrente bancario con caratteristiche particolari, le funzioni sono limitate (niente bancomat o altri strumenti di pagamento, niente libretto degli assegni o carte di credito, e nessuna possibilità di far addebitare le bollette o far accreditare lo stipendio), ma i tassi di interesse sono sicuramente più interessanti rispetto ad un conto corrente tradizionale.

I conti deposito sono lo strumento ideale per chi ha da investire capitali/liquidità, e non vuole incappare in grandi rischi. Possono essere vincolati o liberi. Nel primo caso vi è un vincolo temporale, la banca offre tassi vantaggiosi per chi decide di depositare i soldi per un periodo da 3, 6, 12 mesi, chi li ritira prima paga una penale, ma coloro che rispettano le condizioni contrattuali avranno la certezza di un buon rendimento.

Nel caso invece del conto libero, il cliente ha la possibilità di ritirare i soldi quando ne ha bisogno, ottenendo comunque, anche in questo caso, un rendimento interessante. È bene comunque assicurarsi che le condizioni offerte in fase di promozione siano poi le stesse applicate quando il conto è a regime. I conti deposito possono essere emanati solo dalle Banche, per aprirlo è sufficiente contattare la banca, o un promotore finanziario, e seguire le pratiche richieste.

Solitamente sono necessari solo il codice fiscale, un documento di identità valido e un conto corrente tradizionale, che dovrà essere utilizzato come conto di appoggio, che però, può essere anche di un'altra filiale. Talvolta è possibile aprire un conto deposito online con poche e semplici operazioni: si compila il modulo di apertura, lo si stampa e dopo averlo firmato si spedisce alla banca con una copia del proprio codice fiscale e documento identificativo. Per attivarlo è poi necessario fare un bonifico, anche di piccolo importo, dal conto di appoggio, ed il gioco è fatto.

È bene solo ricordare che le operazioni da e verso il conto deposito sono circoscritte al conto di appoggio, ossia si potranno effettuare solo dal conto di appoggio i bonifici per versare liquidità o per prelevarne. I conti deposito non permettono però all'utente di andare in rosso.