SuperMoney
NUMERO VERDE 800 032424

Come versare la Tares con il modello F24

- 1 commento

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato le istruzioni su come versare la nuova Tares con il modello di pagamento F24

immagini

Tares con modello F24 Tares, come pagare la tassa sui rifiuti

Dal 27 Maggio scorso è possibile pagare la Tares (la nuova tassa sui rifiuti e sui servizi) mediante modello F24.

Per evitare eventuali problemi derivanti dal mancato allineamento dei sistemi informatici delle banche, poste ed agenti della riscossione, l'Agenzia delle Entrate consiglia che, per i modelli di pagamento F24 presentati fino alla data del 30/06/2013, è necessario barrare la casella "ACC" che è possibile trovare nella sezione "Imu ed altri tributi Locali" .

Credo sia opportuno indicare quindi i codici da utilizzare per versare questo tributo che sicuramente non riscuote la simpatia dei contribuenti che non hanno certo piacere di attingere ai propri conti.

Come versare la Tares - I codici tributo da utilizzare

Il tributo è articolato in due voci distinte:

  • la componente tassa a copertura integrale del costo del servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati agli urbani
  • la maggiorazione riferita ai servizi indivisibili resi dal Comune (es: illuminazione pubblica, semafori, polizia e sicurezza, ecc.)

Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.
Il tributo è dovuto da coloro che occupano o detengono i locali o le aree scoperte con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.
In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie.

Il codice da utilizzare per versare la Tares è 3944, mentre per la tariffa occorre utilizzare il codice 3950; la maggiorazione richiede il 3955.

I codici devono essere indicati nella sezione "Imu e altri tributi locali" , indicando il codice catastale del Comune dove sono ubicati gli immobili, indicandone il numero nell'apposita casella.

Nel campo "rateazione/mese rif." andrà riportato il numero della rata e nel campo "anno di riferimento" andrà indicato l'anno d'imposta a cui si riferisce il pagamento.

2013-06-26 10:28:03 Bruno Richero

ma alla fine di tutto chi mi dice quanto debbo pagare ???????

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento