Da quest'anno la dichiarazione Isee, la quale permette di calcolare il reddito di una famiglia, verrà fatta con modalità più rigide, per mettere fine agli abusi e alle frodi da parte di chi fino all'anno scorso, pur possedendo alti redditi e ricchi conti correnti, ha dichiarato il falso, riuscendo a ottenere maggiori servizi e sussidi rispetto a chi non poteva davvero permettersi di pagare.

Il Ministro del lavoro Giovannini, ha affermato che presto le nuove modalità passeranno al varo del nuovo governo, il quale ha intenzione di stanare i furbi che possiedono vari immobili e terreni e dichiarano guadagni bassi. La nuova dichiarazione servirà anche per graduare l'esenzione dell'Imu, per quanto riguarda la prima casa, e anche per i ticket sanitari.

Con il nuovo riccometro aumenteranno le agevolazioni: verranno fatti sconti sulle bollette della luce e del telefono, sui servizi sociosanitari, sul reddito di cittadinanza e anche sui libri scolastici. Si potrà detrarre dal reddito anche fino a 19.500 euro per quanto riguarda le badanti. Il reddito si alzerà anche con il patrimonio immobiliare, ma si potranno comunque detrarre gli assegni al coniuge.

La dichiarazione Isee da quest'anno terrà conto anche del reddito del coniuge non convivente per calcolare il pagamento dell'asilo per i figli. Alcuni vantaggi li avrà anche chi vive in affitto, poiché il reddito si abbassa ulteriormente. Il sistema è dunque molto più selettivo, infatti verrà subito individuato chi cercherà di presentare dichiarazioni false, poiché verranno fatte analisi sul fisco e tramite l'Inps.