Proviamo a fare una previsione giornaliera per il 30 settembre su una delle coppie di valute più tradate nel forex, il cambio Gbp/Usd, prendendo anche in considerazione la settimana che si chiuderà venerdì sera 4 ottobre 2013.

Personalmente uso 2 timeframe, un grafico a 4 ore per indivuare fra le altre cose il trend principale, e un grafico a 30 minuti per un analisi tecnica più di breve che tenga conto di supporti, resistenze, minimi e massimi con l'ausilio delle mie personali medie mobili esponenziali.

Analisi tecnica GBP/USD dal 30 settembre al 4 ottobre 2013

E' palese come sul grafico a 4H sia partito un trend rialzista dopo il minimo a 1.5428 toccato il 28 agosto 2013, da lì si è verificata un'inversione che ha dato il via a un movimento al rialzo che è andato sempre accentuando la sua forza fino al massimo di 1.6164 del 18 settembre.

Poi è partito un prevedibile rintracciamento dopo che il massimo è stato raggiunto con un'accelerazione eccessiva la cui fine è arrivata nei pressi di una resistenza che corrisponde anche un'importante punto pivot settimanale. Dopo aver raggiunto un minimo a 1.5955 è stato perfetto il rimbalzo sul supporto da cui era partita l'utima accelerazione, è partito così un nuovo rialzo intervallato da diverse fasi range che ha portato il cambio Gbp/Usd fino alla chiusura di venerdì scorso a 1.6146.

A questo sarà importante anche vedere il comportamento della coppia all'apertura dei mercati di lunedì mattina, siamo nei pressi del massimo registrato il 18 settembre e dunque nei pressi della forte resistenza.

Andiamo a questo punto ad andare a vedere il grafico del 30 minuti per una previsione e analisi tecnica di più breve termine. Ovviamente è visibile una chiaro movimento rialzista partito proprio venerdì 27 settembre da 1.6062 e che nella giornata ha portato la sterlina contro il dollaro a percorrere circa 80 pips per poi chiudere 9 pips sotto con 2 candele poco significative.

Preferendo seguire la price action più che i dati macroeconomici sarei dell'idea di tradare soltanto aprendo posizoni long, tenendo conto che un altro piccolo rintracciamento possa verificarsi fino a 1.6121 e comunque senza sfondare 1.6087, il primo obiettivo potrebbe delinearsi in area 1.6180/90 con target settimanale ambizioso a 1.63.

Questo articolo è da ritenersi un'analisi personale da cui si può trarre una riflessione per il vostro trading, nessuna intenzione di rilasciare segnali operativi. Buon forex trading a tutti!