Il bollo sul conto corrente bancario intestato al condominio è di 100 euro, così ha chiarito l'Agenzia delle Entrate rispondendo ad un'interrogazione in commissione finanze della Camera, il 16 ottobre 2013.

Bollo a 100 euro su conto corrente bancario del condominio

L'Agenzia delle Entrate così si è pronunciata a seguito di un'interrogazione a risposta immediata (n. 5-01163) che poneva il quesito su se il condominio in materia di bollo, dovesse essere assimilato a persona giuridica o a persona fisica. Infatti mentre per le persone fisiche il bollo su conto corrente bancario è di 34,20 euro, per le persone giuridiche è di 100 euro, visto che il condominio non è propriamente una persona giuridica il dubbio era più che legittimo.

Come si legge sul Sole 24 Ore, il ragionamento dell'Agenzia delle Entrate è stato per alcuni versi contraddittorio. L'Agenzia delle Entrate ha infatti allegato le sentenze della Corte di Cassazione n. 9148/2008 e n. 16920//2009 in cui si afferma che assemblea e amministratore non possono essere paragonati a organi di enti di gestione, quindi il condominio non è una persona giuridica. Tuttavia relativamente all'imposta di bollo su conto corrente bancario arriva alla conclusione contraddittoria che il condominio non può essere assimilato a persona fisica come accade per esempio per l'imprenditore individuale con l'applicazione del bollo di 100 euro e non di 34,20 euro.

Dura vita quindi per condomini, che si vedranno aumentare le spese per imposta di bollo sui c/c bancari anche se la questione forse meriterebbe ulteriori approfondimenti.