Banca Marche, ultime notizie dal commissariamento: importanti novità sulla cordata di imprenditori che si sono dimostrati interessati alla partecipazione in quota non di maggioranza per la ricapitalizzazione dell'istituto. In particolare le ultime notizie su Banca Marche sono state diffuse dall'avvocato Tanoni che, parlando a nome di circa 150 soggetti interessati, ha dichiarato che la cordata di imprenditori "è in contatto con un partner bancario già individuato, interessato a entrare in BM. La trattativa è a buon punto".

Finalmente notizie positive su Banca Marche, il cui commissariamento è ormai attivo da tempo e che, più di recente, aveva visto la cancellazione del suo rating da parte di Moody's. Nel frattempo continuano i problemi per quanti componevano il consiglio di amministrazione di Banca Marche nel periodo 2011-2012, alla cui cattiva gestione la Banca d'Italia ha chiaramente imputato l'aggravarsi dei problemi e della situazione finanziaria che ha poi portato al commissariamento di Banca Marche.

In particolar modo la Banca d'Italia aveva parlato di ingiustificata autonomia per l'ex direttore generale Massimo Bianconi. Nelle sue recenti dichiarazioni su Banca Marche anche l'avvocato Paolo Tanoni si è espresso sul gruppo dirigenziale 2011-2012, confermando l'incontro con alcuni dei consiglieri finiti nel mirino della Banca d'Italia, che hanno peraltro 60 giorni dalla notifica per contrapporre le proprie posizioni e spiegazioni al verbale di vigilanza, con l'obiettivo di evitare sanzioni o altre conseguenze. Tuttavia Tanoni ha precisato che "le loro posizioni sono marginali: non esiste alcun conflitto potenziale con l'istituzione" e che comunque non prenderà le difese delle posizioni più esposte.

Per Banca Marche le ultime notizie dal commissariamento vedono quindi il proseguire delle indagini ma anche l'importante sviluppo delle trattative per la ricapitalizzazione dell'istituto.