Il conto deposito vincolato è un prodotto per il risparmio gestito in cui si versa una somma di denaro che deve poi essere mantenuta senza più toccarla per un certo periodo, detto appunto periodo di vincolo o vincolo di deposito, così da ottenere la maturazione degli interessi. Ad ora, novembre 2013, i migliori conti deposito propongono rendimenti del 4% lordo annuo, pari a circa il 3,2% netto.

Più il vincolo di deposito è lungo e più il conto deposito vincolato è redditizio: ci sono molti conti che arrivano a 24 mesi, ma in alcuni casi anche a 4 anni o 5 anni.

I conti deposito si possono aprire on line nella stragrande maggioranza dei casi e la firma del contratto si fa dopo pochi giorni, quando arriva al domicilio del cliente la documentazione.

Conti deposito vincolati, tassi di interesse

I rendimenti di un conto deposito iniziano a maturare subito, ma ci sono alcuni conti che fanno incassare questi interessi solo al termine del periodo di vincolo, altri invece che consentono di averli subito oppure ogni tre mesi (per i vincoli ovviamente maggiori di tale periodo); chiaro che in genere i primi sono i più redditizi.

Per una panoramica completa delle attuali proposte sul mercato potete accedere a questo aggiornamento conti deposito, mentre questi sono alcuni dei migliori conti deposito ora sul mercato:

  • Sì Conto! di Banca Sistema: per 60 mesi di vincolo 4% lordo, 3,2% netto
  • Conto Italiano di Deposito, Monte Paschi Siena: per 60 mesi di vincolo, 4% lordo, 3,2% netto (per nuovi clienti)
  • Deposito Sicuro di Banca Marche: per 24 mesi di vincolo 3,6% lordo, 2,88% netto
  • Conto Deposito YouBanking di Banco Popolare: per 18 mesi di vincolo 3,5% lordo, 2,8% netto
  • Conto Deposito InMediolanum di Banca Mediolanum: per 12 mesi di vincolo 3% lordo, 2,4% netto (promozione fino al 30 novembre)

Ci sono anche le formule a rendimenti crescenti, ovvero che offrono interessi all'inizio non elevati ma che diventano più alti con l'andare degli anni (in genere sono però conti deposito non vincolati).

La seconda parte di questa guida è Conti deposito: imposta di bollo, tassazione e penali.