Dopo l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, il governo delle larghe intese ha approvato importanti interventi attraverso il decreto sul consumo del suolo, provvedimenti per il rilancio della competitività, e dell'economia delle PMI, favorire gli investimenti e sostenere i consumatori italiani.

Nel dettaglio, il governo Letta, per venire incontro alle esigenze dei consumatori italiani in difficoltà economiche e per rilanciare la competitività del Paese, durante la conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Chigi, ha annunciato l'approvazione del Consiglio dei Ministri del ddl "Destinazione Italia" che consentirà il taglio sul costo dei premi RC Auto e delle bollette energetiche.

Il decreto permetterà anche di rilanciare l'economia delle PMI intervenendo sul credito d'imposta per gli investimenti e per la ricerca delle imprese, e agevolerà i consumatori con un taglio sulle bollette della luce per 850 milioni di euro, non più i 600 milioni annunciati, grazie alla possibilità di dilazionare gli incentivi nel tempo anche per gli impianti di energie rinnovabili alternative.

Il Premier ha concluso la conferenza stampa annunciando un significativo taglio sui costi del premio RCA, il più caro dei Paesi Ue, attraverso la revisione del risarcimento danni, e lo sconto minimo del 10% con l'introduzione della scatola nera, per contrastare il fenomeno crescente delle frodi assicurative, e diminuire il prezzo del RCA obbligatorio. In merito Enrico Letta ha dichiarato che il prezzo della RCA e delle frodi assicurative sono collegati, e che le importanti e significative modifiche sono a favore dei consumatori.