I Conti Deposito, continuano ad essere l'investimento, a breve termine, preferito attualmente dai risparmiatori. Anche se i loro rendimenti sono in calo ormai da qualche mese, i Conti Deposito sono, comunque, più vantaggiosi rispetto ad altri strumenti per il risparmio a breve, come i Bot o i Buoni Fruttiferi Postali.

Conti deposito 2014: le Banche offrono tassi minori

Per i Conti Deposito 2014, le Banche offrono tassi di rendimento minori rispetto al passato, infatti, negli ultimi 14 mesi si evidenzia un significativo arretramento delle percentuali riguardanti i rendimenti lordi, secondo le stime effettuate dagli osservatori economici. Nel 2012 molti Conti Deposito offrivano un rendimento pari o, addirittura, superiore al 4% lordo, con situazioni che arrivavano anche a toccare quota 5,2%, tenendo conto, ovviamente, delle differenze quantitative e di vincolo temporale. A gennaio di quest'anno, invece, i rendimenti dei Conti Deposito 2104, calcolati su un campione numericamente maggiore, hanno mostrato che solo pochissimi tipi di Conti Deposito offrono un tasso del 4% lordo all'anno.

Conti deposito 2014: le Banche offrono tassi minori ma pagano il bollo

Per i Conti Deposito 2014, c'è stato un cambio di imposizione per quanto concerne il bollo, che è passato dall'1,5 al 2 per mille su base annua, riferito alle persone fisiche (vedi approfondimento). Così, sette Banche hanno deciso di accollarsi l'onere dell'imposta sui Conti Deposito, liberando i risparmiatori dal pagamento e favorendo le operazioni di raccolta, mediante lo strumento dei Conti Deposito, che come è stato già ricordato, resta uno dei prediletti dai clienti. Le sette Banche sono:

  • Findomestic Banca
  • Ibl Banca
  • Banca Etruria
  • Banca Sistema
  • BccforWeb,
  • Banco Popolare
  • Banca Ifis

Alcune di queste, propongono anche diverse tipologie di Conti Deposito, diversificando vincoli e importi, per migliorare l'offerta, in questi casi esente dal bollo, nonostante i tassi minori.