Molto spesso i conti correnti vanno in rosso perché non si riescono a programmare al meglio le spese. E quando questo accade sono dolori visto che ci sono banche che chiedono commissioni di sconfino elevate. In merito le Associazioni dei Consumatori hanno non a caso recentemente messo in guardia i correntisti dal fatto che ci sono alcune banche che, anche per un solo giorno di rosso in conto corrente, chiedono quale commissione di istruttoria veloce fino a 50 euro.

Invece tenendo le spese sotto controllo tutto ciò si può evitare. Il riferimento è alla rata di prestiti e mutui, al pagamento delle utenze di luce, gas e telefono, ed altre spese periodiche come l'assicurazione auto e gli addebiti relative alle carte di credito.

Per controllare le spese della famiglia, e quindi le entrate e le uscite con precisione, il CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, da tempo mette a disposizione in maniera gratuita ed anonima, dal proprio sito Internet, il cosiddetto libretto contabile online.

Trattasi di uno strumento appositamente ideato per la prevenzione del bilancio in rosso da parte delle famiglie e, quindi, per salvaguardare il budget del nucleo familiare. Se correttamente compilato ed aggiornato, infatti, il servizio gratuito rappresentato dal libretto contabile online permette di tenere sotto controllo le finanze e, tra l'altro, di rinviare quelle spese che in un dato momento non è possibile permettersi a causa di entrate che sono temporaneamente insufficienti.