Il modo più sicuro per inviare soldi all'estero è per tradizione il bonifico bancario. Tuttavia, il trasferimento di denaro, si sa, non è gratuito. Fatte salve le disposizioni che vengono effettuate tramite i circuiti delle banche online (spesso gratuite), il costo medio di un bonifico in Italia si aggira intorno ai 3,50 euro. Il che ha una discreta incidenza, soprattutto per piccole somme.

Se poi si trasferiscono soldi al di fuori dei confini nazionali, ma all'interno della zona euro, si arriva a spendere mediamente il doppio. Per i bonifici verso paesi extra Ue non aderenti al circuito SEPA, ovvero la Single Euro Payments Area (Area Unica dei Pagamenti in Euro), i costi minimi applicati dalle banche sono mediamente di 15-20 euro. Ora, considerando che la maggior parte dei trasferimenti di denaro viene effettuato dai lavoratori stranieri presenti in Italia che spesso inviano piccole somme a familiari e parenti nel loro paese di origine, non è difficile comprendere quanto le banche lucrano ogni anno in commissioni.

DA LEGGERE: Guida al bonifico: cos'è e come si fa?

Inviare denaro con MoneyGram costa meno che fare un bonifico

Cosa conviene fare allora? Posto che inviare denaro all'estero non è comunque gratuito, uno dei sistemi più convenienti è quello offerto da Poste Italiane attraverso MoneyGram. Disponibile in oltre 14.000 uffici postali, Moneygram è il servizio che Poste Italiane messo a disposizione di chiunque per inviare e ricevere denaro in tutto il mondo in tempo reale e a tariffe molto competitive. Le agenzie MoneyGram presenti in tutti i paesi del mondo sono infatti 275.000, facilmente raggiungibili. E i costi sono contenuti. Per inviare, ad esempio, 500 euro nelle Filippine si spendono 5 euro, in Bangladesh 7 euro, in Marocco 5,50, in Pakistan 7,50 e così via. Le banche, attraverso i bonifici, a confronto, applicano commissioni molto più elevate e il denaro non è messo a disposizione del ricevente in tempo reale. Spesso occorre attendere qualche giorno per vedere i soldi sul conto corrente del destinatario.

Carta ricaricabile Postepay MoneyGram Rewards

MoneyGram offre comunque la possibilità di risparmiare ulteriormente sulle commissioni di invio se si utilizza la propria carta ricaricabile aderente al circuito di Poste Italiane. Recentemente è stata lanciata la carta prepagata Postepay MoneyGram Rewards con la quale è possibile disporre trasferimenti di denaro, una volta caricata, senza doversi recare appositamente presso gli uffici postali ed evitando inutili code. Basta una telefonata a un numero verde gratuito e si può disporre il trasferimento di denaro. In termini strettamente economici, il risparmio è dato dalla possibilità di ottenere fino a 20 euro di rimborso commissionale equivalenti ad altrettanti punti spendibili preso il Mondo BancoPosta. Si può così concorrere all'acquisto di ricariche telefoniche, buoni carburante, prodotti high-tech, ecc.