Spesso si parla di eco-sostenibilità in termini di risparmio energetico e quindi per tutti quegli argomenti che hanno a che fare con le utenze della luce, del gas e dell'energia in generale. Rispettare il mondo in cui viviamo è però una questione che richiede un impegno costante e allargato ad ogni azione che compiamo: ad esempio, può essere considerato eco-sostenibile anche scegliere un conto corrente conveniente sia per le nostre tasche, sia per l'ambiente.

Ma come fare? Sono ormai molte le banche che vengono incontro al desiderio di ridurre spese e inquinamento, proponendo conti correnti online vantaggiosi, da scegliere attraverso un confronto dei prodotti CheBanca! con quelli degli altri operatori.

Il conto online infatti consente di gestire le proprie operazioni senza perdersi in sprechi inutili, come la stampa di fatture, bollette e scontrini: se ogni giorno pensiamo che come noi sono moltissimi i consumatori che sprecano carta in questo modo, non ci dovrebbe riuscire difficile pensare all'inquinamento ambientale prodotto.

Con un conto online invece si potrà risparmiare anche spazio nei cassetti, dal momento che tutto può essere conservato in formato pdf, dagli ordini d'acquisto ai saldi e i movimenti. Non bisogna inoltre aver paura di peccare in sicurezza in questo modo: equiparata alla firma autografa, la firma digitale è una firma elettronica basata su un sistema di chiavi crittografiche e riconosciuta dall'ordinamento giuridico, con la quale si può verificare l'integrità del documento e la sua provenienza.

Pensiamo poi allo spostamento in macchina per andare a fare shopping, responsabile di emissioni nocive nell'aria. Possiamo quindi pensare che acquistare beni e servizi online sia davvero capace di far molto per l'ambiente, riducendo la stampa di scontrini e fatture, così anche l'inquinamento atmosferico.

Ciò che è eco-sostenibile spesso è sostenibile anche per il nostro portafogli: ecco allora che se un conto "offline" ci fa spendere mediamente in un anno circa 130 euro, un conto online può ridurre la spesa del 100%, se non andiamo allo sportello "fisico" e lo gestiamo solo sul web.

Si tratterebbe di sensibilizzare ogni consumatore a questi pochi e semplici passi che però potrebbero contribuire a modificare in parte le sorti di un pianeta ormai vittima di ogni forma di inquinamento, senza rinunciare alla sicurezza e ai benefici derivanti dal tenere tutto sotto stretto controllo.