Molti consumatori si chiedono quale sia il conto corrente più conveniente per depositare i propri risparmi. Sul mercato italiano si possono confrontare le offerte di Fineco, Banca Mediolanum o CheBanca!, ma volendo si possono aprire dei conti anche all'estero? La risposta è sì, aprire un conto corrente all'estero è legale, ma bisogna dichiarare questa operazione al Fisco italiano che può così calcolare quali sono gli effettivi beni e i redditi del contribuente.

Ora i risparmiatori potrebbero chiedersi dove si può trovare il conto corrente più conveniente, ma non è detto che la risposta ci porti molto lontano da casa. È vero, in Italia le tasse sono alte, ma i tassi d'interesse sono un'altra cosa e non è provato che all'estero si abbiano sempre condizioni più vantaggiose, anzi. Anche nel nostro Paese ci sono conti convenienti e a zero spese come i prodotti di Hello Bank! o altri ancora, l'importante è sapere come cercare le migliori offerte.

In molti, ad esempio, possono pensare che in Svizzera o in Inghilterra sia più conveniente investire o aprire un conto corrente. È vero, in questi Paesi c'è un regime fiscale complessivamente più leggero rispetto all'Italia, ma questo non significa che sia meglio depositare i propri soldi. I tassi d'interesse, infatti, non variano tanto in Europa e, al contrario, in Svizzera o Inghilterra si rischia di perdere nell'operazione di cambio di valuta.

Qualcuno dice che allora bisogna investire nei paesi emergenti e nei paradisi fiscali, ma è un ragionamento superficiale. Per quanto riguarda il conto corrente non c'è molto da guadagnare. Il consiglio migliore per un risparmiatore è quello di scegliere un conto sicuro e affidabile in Italia, confrontando le banche online che offrono buone condizioni.

In ogni caso il conto corrente non è un vero fondo di investimento, ma soltanto un "portafoglio" virtuale con il quale fare operazioni di versamento, bonifico e altro ancora. Se si vuole far fruttare il proprio denaro, invece, è meglio puntare ai conti deposito vincolati che garantiscono rendimenti del 2 o 3%.