Grazie alle soluzioni tecnologiche di cui le banche si sono dotate, gestire il proprio denaro non è mai stato così semplice. Che si scelga uno dei prodotti di Hello Bank! o uno di Fineco, infatti, la tecnologia verrà a supporto delle nostre esigenze.

Confrontare i migliori conti correnti con i migliori conti di deposito ci permetterà di capire quale tipologia di strumento finanziario si adatta maggiormente alle nostre esigenze, ma scegliere di utilizzare i servizi online della banca sicuramente agevolerà le nostre pratiche finanziarie.

Le banche hanno capito l'importanza delle ICT e le stime parlano di 4,2 miliardi di euro di investimenti per il 2013 solo in tecnologia e per il 2014 questo trend verso l'innovazione tecnologica si riconferma.

A dimostrarlo è una ricerca dell'Abi sulle tendenze del mercato dell'ICT nel settore bancario. In Italia, infatti, la tecnologia viene considerata dalle banche come "una leva strategica sia per ridisegnare l'operatività del settore, attraverso l'innovazione di prodotti, servizi e canali, sia per rendere più efficienti e sicuri i processi, grazie all'automatizzazione e alla digitalizzazione".

La ricerca è stata condotta da ABI Lab, il Centro di Ricerca e Innovazione per la Banca dell'Abi e ha tenuto conto dell'opinione di gruppi rappresentativi e sarà presentato in questi giorni al Forum ABI Lab che si svolgerà a Milano.

In generale la ricerca ha evidenziato come le priorità di intervento siano nelladematerializzazione dei documenti e dei processi di lavoro e nel potenziamento del mobile banking e del mobile payment.

Nello specifico, l'Abi Lab ha stilato una classifica dei progetti in priorità per le banche sia in fase di investimento che in fase di sviluppo e ricerca.

Nella classifica degli investimenti sui progetti, al primo posto c'è la dematerializzazione dei processi interni e del materiale (81%), al secondo posto il rafforzamento dei servizi di mobile banking e mobile payment (57%), a seguire la sicurezza e l'integrazione dei canali che sono strategici per l'efficacia dell'assistenza online.

Per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo, invece, la classifica vede le banche dare priorità alla sicurezza (57%), all'evoluzione integrata dei canali remoti (57%) e poi al potenziamento dei servizi mobile. Nuove prospettive di sviluppo sono date poi al cloud computing (43%) ancora in fase sperimentale.