Per chi possiede liquidità ma non vuole rischiare il suo capitale sul mercato azionario, accontentandosi magari di una piccola rendita, un buon investimento può essere rappresentato da depositare il proprio denaro in un conto deposito vincolato. Per trovare il conto deposito più conveniente vi consigliamo di utilizzare un buon comparatore di tariffe sul web; oltrettutto la nuova tassazione sulle rendite finanziarie voluta dal governo Renzi non ha toccato i conti depositi che mantengono il prelievo fiscale al 20%.

Il confronto sul web può rappresentare un ottimo punto di partenza per iniziare a scremare le offerte sul mercato a una serie di parametri di nostro interesse. Attraverso il portale online di SuperMoney, abbiamo provato a ricercare le soluzioni migliori per un conto deposito. Abbiamo ipotizzato di essere interessati a un conto a zero spese dove vincolare 10 mila euro per 12 mesi. Tra le molte possibilità, le soluzioni di investimento Rendimax, le offerte di CheBanca!, quelle di Fineco e di Banca Carige propongono il tasso di interesse più vantaggioso.

In realtà è MoneyFarm a offrire un tasso d'interesse molto più elevato degli altri ma, d'altra parte, si tratta di una forma di investimento in 3 anni con un rischio medio; è quindi una forma di rendita finanziaria che esce leggermente dall'esperimento che stiamo conducendo. Tra quelle che rispettano le condizioni che abbiamo posto, la migliore è Rendimax Vincolato di Banca Ifis che propone, a zero spese di apertura e mantenimento del conto, un tasso del 2,40% lordo (1,92% netto) per un investimento bloccato a 12 mesi.

Segue CheBanca! che per un conto deposito vincolato a 12 mesi offre un 2,00% lordo (1,60% netto); stesso identico prodotto è Cask Park Save di Fineco Bank che propone lo stesso interessa e il medesimo vincolo. Quarta con un tasso leggermente inferiore è Banca Carige che presenta un investimento su conto deposito "Solo Tuo", bloccato per 12 mesi, l'1,75% lordo (1,40% netto).

La classifica prosegue con tutta una serie di offerte con un tasso man mano inferiore: Deutsche Bank propone lo 0,75% (vincolato a 6 mesi), UniCredit lo 0,50% (bloccato a 3 mesi), Intesa Sanpaolo 0,10% (vincolato 12 mesi) e infine Poste Italiane con lo 0,05%, non bloccato. Per tutti si tratta di conti deposito o libretti di risparmio con diversi periodi di vincolo che ovviamente influiscono su tasso offerto, qui citato sempre lordo.

Questo articolo vuole solamente dare un'idea generale delle possibilità di investimento su conto deposito offerte dal mercato; in ogni caso per scegliere con attenzione è bene vagliare con cura i fogli illustrativi di ogni singola proposta per evitare sorprese che possono danneggiarci nell'investimento fatto.