Se per i privati avere un conto corrente per gestire in modo semplice e sicuro il proprio denaro è importante, per un'azienda si tratta di una necessità fondamentale e irrinunciabile. Sono molte le banche, da Fineco a Banca Mediolanum, che offrono prodotti appositamente pensati per soddisfare le esigenze di aziende, imprese e liberi professionisti con partita Iva.

È quindi fondamentale che chi gestisce un'impresa sappia come scegliere il conto corrente più vantaggioso e adatto alle esigenze dell'azienda: il conto corrente aziendale, infatti, sarà lo strumento attraverso il quale si potranno controllare i pagamenti, sia quelli effettuati che quelli ricevuti. Insomma, si tratta di uno strumento indispensabile per gestire il bilancio.

La scelta del conto corrente aziendale dovrà basarsi sia sui costi di gestione del conto sia sui tassi d'interesse riconosciuti dalla banca sulle somme gestite tramite il conto stesso. È importante poi valutare anche gli interessi passivi, che la banca applica quando si va in rosso. Inoltre si dovrà scegliere il conto corrente sulla base dei servizi che offre.

In particolare, bisognerà decidere come si vogliono gestire gli incassi, ad esempio tramite Pos, e i pagamenti. Ad esempio, i pagamenti possono essere effettuati tramite bonifico, tramite RID (Rapporti Interbancari Diretti), tramite Ricevuta Bancaria elettronica (RiBa) e così via.

In base a quante operazioni si stima di effettuare, si può scegliere un conto corrente che prevede un canone fisso, cioè un costo forfettario per tutte le operazioni che si svolgeranno in un mese, oppure uno a canone variabile, che prevede il pagamento di ogni singola operazione effettuata. È evidente che si svolgono molte operazioni sarà preferibile la prima soluzione, al contrario si potrà optare per la seconda tipologia di conto.

È fondamentale, poi, verificare che il conto corrente sia comprensivo anche della carta di credito, che ha una doppia utilità. Da un parte sarà utile nel caso di trasferte di dipendenti e viaggi di lavoro, dall'altra aiuterà a controllare e tracciare tutti i pagamenti.

Per risparmiare sulle spese di gestione, infine, è possibile scegliere un conto aziendale online. Aprire un conto online, inoltre, significa anche risparmiare tempo, perché non sarà più necessario recarsi in banca per effettuare le operazioni. Inoltre, si potrà controllare l'estratto conto 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana, semplicemente accendendo alla piattaforma di home banking dell'istituto erogatore.