La possibilità di pagare in modo semplice e rendere disponibile il proprio denaro per molte operazioni sono solo alcuni dei vantaggi che il conto corrente presenta per i consumatori: si tratta infatti di soluzioni sempre più scelte per la loro convenienza, soprattutto nelle banche online, che presentano un notevole abbattimento dei costi e delle spese di gestione, come nel caso dei prodotti di Hello Bank! e di altri operatori del settore in rete.

Con le novità poi che la Commissione affari economici e monetari ha introdotto in Europa, trovare un conto corrente conveniente si prospetta un'operazione ancora più semplice. Ogni cittadino dell'Unione Europea ha innanzitutto per legge diritto a un conto corrente di base, senza differenze di nazionalità.

Commissioni, spese e altri oneri non potranno quindi essere applicati al conto, tranne le tasse e il regolamento dovranno essere assolutamente trasparenti e confrontabili in ogni Paese europeo. Inoltre, sempre su questo punto, in ogni Paese dovrà essere messo a disposizione del consumatore un sito web su cui sarà possibile comparare i servizi offerti, le tariffe e gli interessi.

Si potrà inoltre spostarsi da una banca all'altra in Europa, pagando una cifra adeguata e non troppo elevata. Le banche terranno comunque i dettagli del conto di pagamento e verranno considerate responsabili qualora ci siano ritardi o perdite di denaro.

Si tratta di una linea di condotta cui hanno già aderito alcuni istituti bancari, proponendo un conto corrente semplice: si tratterà di un contratto semplificato, che potrà consentire tutta una serie di operazioni basilari a fronte di un canone onnicomprensivo annuo, fisso e stabilito dalla banca.

Una semplificazione che in questi giorni ci rende nota anche Bankitalia, segnalandoci le banche che hanno aderito e tra cui troviamo Banca Sviluppo Economico, Banca Interprovinciale, Banca Popolare del Frusinate, Bcc dei comuni cilentani, Bcc di Basciano, Banca Sella, Banco Popolare, Credito Bergamasco, Cr Ravenna, Banca di Imola, Banco di Lucca e del Tirreno, Banca del Mugello, Bcc di Montepulciano, Bcc di Flumeri, Bcc di Signa, Banca Popolare di Spoleto.