Per il piccolo risparmiatore investire in un conto deposito risulta una scelta più vantaggiosa rispetto alla sola apertura di un conto corrente, anche se l'operatività è limitata. Trovare il conto deposito più redditizio nel vasto panorama di offerte proposte dagli operatori è inoltre molto semplice.

Infatti, basta mettere i prodotti di CheBanca a confronto con quelli di ING Direct e di altri operatori per cominciare subito a realizzare rendimenti sui nostri risparmi investendo in conti deposito. Abbiamo realizzato un confronto tra i diversi operatori del mercato per individuare tre fra le offerte più vantaggiose del mese di maggio.

I criteri che abbiamo preso in considerazione per stilare la nostra classifica sono le percentuali di rendimento immaginando di aver depositato 20 mila euro in un conto vincolato 12 mesi. Per il mese di maggio le soluzioni migliori sono quelle offerte da Rendimax, CheBanca e Fineco.

La prima soluzione che risulta particolarmente vantaggiosa è quella immaginata da Rendimax di BancaIFIS: il tasso di rendimento base loro è di 2,40% (1,92% al netto), il che significa che sul nostro investimento di 20 mila euro avremmo un guadagno di 384,9 euro all'anno.

Un'altra offerta particolarmente convincente è quella proposta da CheBanca. Si tratta di un conto deposito con un tasso base lordo del 2,00% e quindi dell'1,60% al netto. Il valore finale del nostro investimento dopo un anno sarà quindi di 20 mila 320 euro.

L'ultima offerta che risulta tra le più convenienti non differisce di molto dalla precedente: il CashParkSave di Fineco dà un rendimento di 320 euro annui, grazie a un tasso lordo del 2% che netto diventa dell'1,6%.

I conti vincolati permettono di ritirare i risparmi allo scadere della durata del vincolo (nel nostro caso di 12 mesi). Bisogna prestare però molta attenzione alla tassazione che influenza il rendimento effettivo: gli interessi attivi sono soggetti a una ritenuta fiscale del 20%, aliquota che crescerà quest'anno fino al 26%.